Esclusivo/Berlusconi: «Non ci sono sinedri segreti in Forza Italia, né gerarchie occulte»
Esclusivo/Berlusconi: «Non ci sono sinedri segreti in Forza Italia, né gerarchie occulte»
News

Esclusivo/Berlusconi: «Non ci sono sinedri segreti in Forza Italia, né gerarchie occulte»

Il leader del Pdl in un'intervista esclusiva per Panorama spiega i suoi dubbi sul Governo delle larghe intese (3)

«Si è usata l’instabilità dei mercati finanziari per determinare l’instabilità politica. La direzione causale è stata invertita»: così, nell’intervista a Panorama, Silvio Berlusconi ricorda i momenti precedenti la caduta del suo governo nell’autunno 2011. «D’altra parte» aggiunge l’ex premier sulla situazione di oggi «è concettualmente sbagliato temere l’instabilità o dare connotati di per sé positivi alla stabilità. La vita, l’economia, la conoscenza, l’innovazione, il progresso dell’umanità sono frutto del mutamento, dell’instabilità e dell’agire in condizioni d’incertezza».

Berlusconi passa quindi ad analizzare il comportamento degli ex ministri e di altri esponenti del Pdl: «La critica dei ministri e di Fabrizio Cicchitto non va a Forza Italia quale ho in mente io, e quale è stata e sarà, ma all’immagine che è stata data della mia decisione di rompere gli indugi dinanzi alle provocatorie decisioni del premier e dei ministri del Partito democratico. Hanno creduto davvero - e questo mi spiace personalmente - che io sia stato circuito da cattivi consiglieri dotati forse di polverine stordenti. Non ci sono sinedri segreti in Forza Italia, né gerarchie occulte. Forza Italia è un movimento di moderati, che ha il suo perno nei valori occidentali del cattolicesimo democratico, del socialismo riformista e del liberalismo laico, senza derive estremistiche di alcun tipo. Certo essere moderati non significa aver paura di difendere la libertà quando è minacciata».

Ti potrebbe piacere anche

I più letti