Start – up: i 19 vincitori del Premio Gaetano Marzotto 2013
www.premiogaetanomarzotto.it
Start – up: i 19 vincitori del Premio Gaetano Marzotto 2013
Economia

Start – up: i 19 vincitori del Premio Gaetano Marzotto 2013

In palio 800 mila euro. Sul podio il progetto presentato da tre ingegneri usciti dal Sant'Anna di Pisa

Hanno vinto i più bravi. A Valdagno (Vicenza) le raccomandazioni non valgono, conta solo il talento: in palio ben 800 mila euro.

Ad aggiudicarseli sono state 19 start up su 921 partecipanti e 54 finaliste: le più meritevoli, che, forti delle loro idee, sono riuscite a imporsi nella terza edizione del Premio Gaetano Marzotto, promosso e ideato dall'Associazione Progetto Marzotto.

L'obiettivo della kermesse è quello di sostenere la nascita di nuove imprese in Italia. Come? Scoprendo quei giovani imprenditori che sapranno un domani far convivere impresa, società e cultura.

Proprio come sarebbe piaciuto al conte Gaetano Marzotto (da cui la nota dinastia di imprenditori), che è l'altro Olivetti, quello del Nord Est, forse non ancora altrettanto conosciuto agli italiani, ma di sicuro altrettanto lungimirante dal punto di vista manageriale.

Non a caso, a premiare i 19 progetti, giovedì 28 novembre alla cerimonia, c'erano esponenti di spicco dell'imprenditoria italiana.

Tra i volti più noti, seduti in giuria accanto a Gaetano e Matteo Marzotto, ricordiamo in rigoroso ordine alfabetico Riccardo Illy, il fondatore di Yoox Federico Marchetti, il patron di Geox Mario Moretti Polegato, il presidente di Mps ed ex ceo di UniCredit Alessandro Profumo e la collezionista d'arte Patrizia Sandretto Re Rebaudengo.

Ma ecco i veri protagonisti della serata, i vincitori dell'edizione 2013.

Ad aggiudicarsi i 250.000 euro del premio "Impresa del futuro" sono stati tre ingegneri usciti dal Sant'Anna di Pisa (il corrispettivo della Normale per le discipline tecnico - scientifiche): Basilio Lenzo, Alessandro Filippeschi, Fabio Salsedo (hanno un'età media di 36 anni), che hanno presentato il progetto Wearable Light Exoskeleton, un innovativo sistema robotico che interviene a supporto della deambulazione di disabili e anziani.

Il premio "Per una nuova impresa sociale e culturale" è andato a Epinova Biotech, una start – up guidata dal ceo Filippo Reno e formata da due biologi, due medici e un laureato in scienze dei materiali, i quali hanno brevettato un nuovo sistema per la cura di ulcere e ustioni.

A vincere il premio "Dall'Idea all'Impresa", riservato ai giovani sotto i 35 anni, sono stati 10 progetti: dovranno spartirsi 100.000 euro, ma saranno affiancati nello sviluppo dei loro piani da 10 incubatori. Eccoli: Intoino, Ivtech, Neuron Guard, Condomani, Bike Intermodal, Cell Viewer, Trippete, Bio Food Corner, Biogem.Fra.

Il premio speciale "UniCredit  - Talento delle idee", infine, è andato ad altre 7 start - up: Apx, Gpseasyboat, Plumestars, Materiko, Orange Fiber, B10 Mouse, Bike Intermodal.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti