Sergio Marchionne: tre verità per il futuro
Sergio Marchionne: tre verità per il futuro
Economia

Sergio Marchionne: tre verità per il futuro

La quotazione non prima di giugno, nessun aumento di capitale in vista mentre lui resterà fino al 2017. Poi...

A margine dell'apertura del Salone di Detroit, Sergio Marchionne si è lasciato andare ad alcune importanti indicazioni sul futuro del gruppo Fiat-Chrysler. Ecco le principali.

- Quotazione: La sede della nuova Fiat-Chrysler e la Borsa dove sarà quotata saranno discusse al prossimo consiglio di amministrazione in calendario il 29 gennaio. In ogni caso, la nuova matricola debutterà nella seconda parte dell'anno, non prima. Marchionne ha infatti dichiarato: "La quotazione in Borsa della nuova Fiat-Chrysler è tecnicamente possibile entro l'anno e tecnicamente impossibile nei primi 6 mesi del 2014". 

- Aumento di capitale: Non ci sarà bisogno di un aumento di capitale per il Lingotto e per Chrysler e l'opzione di un prestito convertendo sarebbe eventualmente più adatta riflettendo meglio il valore delle azioni.

- Successione: Il presidente John Elkann ha assicurato che Marchionne resterà almeno per tutta la durata del nuovo piano industriale, ovvero fino al 2017. "Il mio successore dovrebbe uscire dall'azienda, li stiamo facendo crescere appositamente" ha dichiarato l'amministratore delegato di Fiat e Chrysler. "Non importa se il mio successore parla italiano ma di certo se non parla inglese è un
problema

Ti potrebbe piacere anche

I più letti