Jeff J Mitchell/Getty Images
Economia

Skipass in Italia: quanto costa una giornata sulla neve

Dal mitico Dolomiti Superski allo Skipass per trascorrere una giornata sull'Etna ecco i costi delle principali località sciistiche

Si prospetta una stagione intensa e piena di soddisfazioni per gli amanti dello sci. Già con i primi freddi sono arrivate abbondanti nevicate che hanno permesso agli impianti di aprire i battenti andando subito a pieno regime.

Quanto costa sciare in Italia

Inoltre con l'assegnazione dei giochi olimpici invernali 2026 all'Italia e in vista dei mondiali del 2021 la nostra penisola si sta iniziando a preparare mettendo a punto nuovi impianti e strutture con l'entusiasmo di chi non vuole perdere l'appuntamento con la storia. Sciare, però, costa e, al netto dei soldi che bisogna spendere per comprare o noleggiare scii e attrezzature il prezzo dello skipass stagionale o giornaliero va tenuto in conto tra le note di spesa più significative.

Dolomiti Superski

Il comprensorio sciistico più grande non solo d'Italia, ma del mondo è quello che si riunisce sotto il nome di Dolomiti Superski: 1.200 chilometri di piste che racchiudono ben 12 comprensori per 450 impianti di risalita con un flusso giornaliero di 110.000 sciatori. Il costo stagionale del Superski è di 930 euro, ideale per chi ha la possibilità di trascorrere l'inverno sulla neve e non solo una manciata di giorni rubati al caos della città. 

Per gli sciatori della domenica esistono però gli skipass giornalieri che hanno costi differenti a seconda del periodo dell'anno. Partendo dal presupposto che in assoluto il cuore del cuore della stagione invernale è il periodo che va dal 27 dicembre al 6 gennaio ecco i prezzi delle principali località sciistiche italiane da nord a sud.

Val Gardena e Alta Badia

Rimanendo in zona Dolomiti (e dentro il comprensorio del Dolomiti Superski) chi desidera trascorrere la settimana bianca in Val Gardena potrà usufruire di due differenti tariffe di skipass, quella da mezza giornata per un costo che oscilla tra i 33 e i 42 euro a seconda della stagione e quello giornaliero che varia dai 46 e i 57 euro. Lo Skipass Val Gardena Alpe di Siusi è valido per 79 impianti che si estendono per 115 chilometri di piste fino ai Passi Sella e Gardena.

Anche l'Alta Badia è compresa nel Dolomiti Superski, ma può essere vissuta anche in maniera indipendente acquistando uno skipass giornaliero che costa tra i 46 e i 58 euro (lo stagionale vale 585 euro). L'Alta Badia comprende 130 chilometri di piste ben collegate ad altri 500 nella zona.

Ponte di Legno-Tonale e Bormio

I milanesi che hanno voglia di montagna di solito scelgono Ponte di Legno che con Tonale raggruppa 100 chilometri di piste per uno skipass giornaliero dal prezzo che - a seconda del periodo della stagione - varia dai 38 ai 46 euro.

Per una giornata sulla neve a Bormio, invece, si andranno a spendere tra i 24 e i 44 euro anche se si può scegliere l'opzione dell'unico skipass che comprende anche le piste di Santa Caterina e Cima Piazzi per un totale di 110 chilomentri di tracciati.

Courmayeur e Madonna di Campiglio

Amata dai milanesi (e non solo) anche la valdostana Courmayeur. A solo due ore di macchina dalla Madonnina Courmayeur vanta 31 piste di vari livelli per un totale di 100 chilometri percorribili con gli scii ai piedi e una giornata sulla neve può costare tra i 50 e i 55 euro. Se si aggiunge anche lo Skiway del Monte Bianco il prezzo sale tra i 60 e i 65 euro. Per l'intera stagione si spendono 940 euro.

Altrettanto glamour è Madonna di Campiglio, ai piedi delle Dolomiti del Brenta che quest'anno inaugura la nuova seggiovia a sei posti Nube D'Oro. 62 chilometri di tracciati per un prezzo che oscilla tra i 51 e i 56 euro.

Cortina D'Ampezzo

Ancora in ambiente dolomitico è l'ever green di Cortina D'Ampezzo con i suoi 120 chilometri di piste sempre affollatissime. Anche Cortina fa parte del comprensorio del Dolomiti Superski e mezza giornata sulla neve da quelle parti costa tra i 35 e i 43 euro mentre l'intero giorno tra i 46 e 58. Lo stagionale vale  670 euro.

Sciare al centro sud

Non si vive di sole Alpi, però. Una giornata sulla neve nel comprensorio toscano dell'Abetone costa tra i 30 e i 38 euro; sul Monte Amiata i 10 chilometri di piste da scii alpino in provincia di Siena valgono tra i 20 e i 25 euro. Più a sud in Abruzzo un giorno con gli scii ai piedi sul Gran Sasso a Campo Felice-Rocca di Cambio dove ci sono 35 km di piste una giornata costa tra i 30 e i 35 euro

Anche in Calabria e Sicilia (neve permettendo) si scia. Sulla Sila, a Lorica, a 1.928 mt. d'altezza lo skipass giornaliero costa tra i 20 e i 30 euro così come sull'Etna

Ti potrebbe piacere anche