Samsung batte Apple e Microsoft... in pubblicità
Samsung batte Apple e Microsoft... in pubblicità
Economia

Samsung batte Apple e Microsoft... in pubblicità

Nel 2012 ha speso più di 11 miliardi di dollari, dieci volte più della società di Cupertino e sette volte più di Microsoft

Il segreto del successo di Samsung? La pubblicità. Lo conferma il nostro grafico della settimana, pubblicato da Business Insider . Probabilmente colpito dall'ultima scelta di marketing dei coreani, che hanno deciso di investire ben cinque milioni di dollari nel lancio del nuovo album del rapper Jay-Z , ottenendo così l'autorizzazione a distribuirlo in anteprima, e gratuitamente, a un milione di possessori di telefonini Samsung, e in particolare dei modelli Galaxy S II, Galaxy S4 e Galaxy Note II, gli esperti di Business Insider hanno calcolato quanto hanno provato a stimare il budget destinato al marketing da questo colosso della tecnologia. Dal 2009 al 2012.

Dopo essersi resi conto che Samsung non si è limitato a spendere il doppio, ma è arrivato addirittura a sborsare sette e anche dieci volte di più di quanto hanno fatto, rispettivamente, Microsoft e Apple, al grafico è stato aggiunto un alto nome, quello dell'azienda-icona della pubblicità, Coca Cola. Che ha sua volta non è stata capace di tenere testa ai coreani.

Con queste premesse, diventa ancora più interessante parlare di cifre. Il budget che Samsung ha destinato al marketing tra il 2009 e il 2012 è più che raddoppiato, passando da poco più di cinque a quasi dodici miliardi di dollari. Le spese di mera pubblicità, invece, hanno sfiorato i tre miliardi di dollari nel 2010 e si sono assestate a quattro nel 2012. Si tratta di cifre esagerate, soprattutto se confrontate con quelle spese dagli altri giganti della tecnologia. Apple, HP e Dell non hanno mai superato il miliardo di dollari (con l'unica eccezione di HP nel 2011), Microsoft si è spinta a sfiorare i due miliardi, e persino Coca Cola, che con la tecnologia ha poco a che fare ma con la pubblicità sì, ha superato (di poco) i tre miliardi, sia nel 2011 che nel 2012.

Se è vero che gli investimenti in pubblicità approvati dal colosso coreano gli hanno permesso di scalare rapidamente la classifica dei giganti della tecnologia, è anche vero che Apple ha ottenuto risultati simili spendendo molto di meno. Non sapremo mai se Samsung avrebbe avuto lo stesso successo senza un marketing così massiccio, e dispendioso. Anche perché le cifre allocate negli ultimi anni confermano che l'azienda non ha nessuna intenzione di rivedere la sua (vincente) strategia.

 

 

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti