Red bull mette le ali anche alla Geox
Red bull mette le ali anche alla Geox
Economia

Red bull mette le ali anche alla Geox

La nuova idea di Moretti Polegato per il team di Formula1

La crisi frena i conti della Geox, che ha chiuso il 2012 con fatturato e utili in calo, rispettivamente a 807 e 10 milioni. Però Mario Moretti Polegato, fondatore, azionista di controllo e ideatore della «scarpa che respira», non si perde d’animo e rilancia. Con l’apertura di nuovi negozi, 100 solo in Cina entro quest’anno, e con l’acceleratore schiacciato sugli investimenti per l’innovazione tecnologica. Il paragone automobilistico non è casuale, perché negli oltre 1.200 punti vendita del gruppo veneto è appena arrivata la Xense, nuova scarpa sviluppata assieme al team della Red Bull, il campione mondiale di Formula 1 Sebastian Vettel e il suo numero due, Mark Webber. Una scarpa leggerissima, che «respira» anche in un abitacolo dove la temperatura arriva a 60 gradi e il pilota perde fino a 2 litri di liquidi, e ignifuga, come previsto dalla federazione automobilistica. «Investire continuamente nell’innovazione è l’unica strada percorribile per rimanere competitivi sul mercato e la Formula 1 è per noi uno straordinario laboratorio» ha commentato Moretti Polegato in occasione dei test di Barcellona. «Noi l’abbiamo sempre fatto e continuiamo a farlo con maggiore convinzione in questa difficile congiuntura. Ma mi piace pensare che questo possa essere di esempio per tutte le imprese italiane che attraversano un momento molto difficile e devono trovare la forza di investire».

Leggi Panorama on line

Ti potrebbe piacere anche

I più letti