Il "prestito d'onore" di John Elkann è realtà
Gian MArco Tacca/Getty Images
Il "prestito d'onore" di John Elkann è realtà
Economia

Il "prestito d'onore" di John Elkann è realtà

Il Presidente della Fiat lo aveva annunciato a Panorama un anno fa. Oggi la consegna del prestito ai primi studenti

John Elkann lo aveva promesso a Panorama in un'intervista pubblicata nel settembre 2012 . Ora il prestito d'onore è realtà: giovedì 5 dicembre il rettore del Politecnico di Torino, Marco Gilli, il vicepresidente della Fondazione Agnelli, Elkann, e l’amministratore delegato del gruppo Banca Sella, Pietro Sella, hanno incontrato e si sono congratulati con un primo gruppo di studenti che hanno fatto richiesta di un prestito d’onore upToyou, il programma promosso dalla Fondazione Agnelli, da Banca Sella e dallo stesso Politecnico, risultando ai posti più alti della graduatoria che il Politecnico ha predisposto in base a criteri di merito accademico e di reddito. I prestiti d’onore messi a disposizione quest’anno sono 200, ma fin dalla prima call di quest’autunno le domande sono state quasi il doppio.

Copertina-Panorama_emb8.jpg

UpTOyou è un prestito a condizioni e tasso d’interesse di favore che lo studente restituirà, con modalità dilazionata, una volta laureato. Quando, cioè, si presume abbia cominciato ad accumulare reddito attraverso il lavoro. A differenza degli altri prestiti, però, ai beneficiari non è richiesta alcuna garanzia. Il denaro, infatti, viene concesso sull’«onore» dello studente che ne fa richiesta: per continuare a riceverlo, egli deve soltanto impegnarsi a mantenere un certo livello di profitto.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti