Facile.it
Economia

Polizze RcAuto, dove si paga di più e dove si paga meno

Calano le tariffe delle polizze contro gli incidenti stradali (-16%) e si assottiglia il divario tra Nord e Sud. La mappa dei prezzi

Ancora in calo anche a maggio. E' l'andamento delle tariffe delle polizze Rc Auto, i contratti assicurativi che proteggono dal rischio di incidenti stradali e che pesano parecchio sui bilanci delle famiglie italiane. Secondo l' Osservatorio di Facile.it e Assicurazione.it, due siti web specializzati nella comparazione dei prezzi, il costo delle polizze automobilistiche è sceso nel mese scorso di ben il 16% rispetto al semestre precedente. Si tratta di cifre che fanno il paio con quelle comunicate pochi giorni fa da Aldo Minucci, presidente dell'Ania (l'associazione nazionale delle imprese assicuratrici), che ha parlato di una riduzione dei premi delle polizze del 15%, nell'arco degli ultimi tre anni.

Rc Auto e microchip, cosa cambia con l'addio al tagliando


C'è poi un'altra buona notizia nelle statistiche pubblicate da Facile.it e Assicurazione.it. Per gli automobilisti del Sud, da sempre molto tartassati dalle compagnie assicuratrici, si è ridotto in maniera significativa il divario nelle tariffe che li separa dal Settentrione. In Campania, la regione in cui le assicurazioni auto costano tradizionalmente di più, la tariffa media è scesa a 838,37 euro all'anno, con una diminuzione del 33%circa rispetto a sei mesi fa e di quasi il 40% in rapporto al 2014. Cali consistenti dei prezzi si registrano anche in Calabria (-34,8% su base annua), Sicilia (-27% circa) e Puglia (-37,4%).


Polizze auto, perché sempre più italiani le pagano a rate


Certo, chi abita al Sud deve pagare ancora dei premi abbastanza salati per proteggersi contro il rischio di incidenti stradali, in media circa 550-650 euro all'anno, quasi il 30% in più rispetto al Nord. Le zone geografiche più convenienti per chi deve assicurare un’auto, secondo l'Osservatorio di Facile.it, sono infatti il Trentino Alto Adige (tariffa 369,06 euro all'anno), il Friuli Venezia Giulia (470,40 euro) e la Valle d'Aosta (371 euro). In una posizione intermedia si trovano invece la Lombardia (424 euro), il Piemonte (488 euro), l'Umbria (491 euro), le Marche (482 euro) e l'Emilia Romagna (490 euro), mentre i prezzi della Liguria (535 euro) e della Toscana (581 euro) si avvicinano a quelli del Meridione.


Ti potrebbe piacere anche

I più letti