Piazza Affari crolla, dieci titoli da comprare con lo sconto
Ansa
Piazza Affari crolla, dieci titoli da comprare con lo sconto
Economia

Piazza Affari crolla, dieci titoli da comprare con lo sconto

Il listino italiano è in caduta libera. Ecco alcune azioni che piacciono agli analisti, per chi ha il fegato di rischiare

Una flessione di oltre il 10% in una settimana e di ben il 25% negli ultimi tre mesi. Sono le performance disastrose della Borsa di Milano che, come tutte le piazze finanziarie internazionali, non sembra trovare pace in questo primo scorcio di 2016. Tuttavia, come sempre avviene quando gli indici sono in picchiata, gli analisi cominciano a intravedere sul mercato diverse occasioni di acquisto, almeno per chi è disposto a prendersi un po' di rischi. Ecco di seguito una panoramica su alcuni titoli scambiati a prezzi interessanti, con un'avvertenza importante: in questa fase di forti ribassi, si tratta comunque di azioni da cardiopalma, adatte a chi mette in conto la possibilità di subire delle perdite nel breve periodo.

Banco Popolare

Un ribasso di quasi il 40% in un mese. E' quello registrato a Piazza Affari dalle azioni del Banco Popolare che potrebbero recuperare appeal speculativo nel caso caso di una aggregazione con Bpm. Certo, si tratta di una scommessa rischiosa e dall'esito incerto. Tuttavia, anche alcune case d'affari che mantengono un rating neutrale sul titolo (come Kepler Cheuvreux e Citigroup) hanno comunque fissato per le azioni un prezzo-obiettivo (target price) attorno a 10 euro, contro una quotazione attuale sul listino di 6,7 euro.

Leggi anche: Il lunedì nero delle borse

Bpm

Nell'ultimo mese, complici i ribassi dei listini, il titolo della Popolare di Milano (Bpm) ha perso oltre il 27%. Si tratta indubbiamente di un'azione rischiosa in questo momento, poiché si muove sull'altalena non appena c'è qualche notizia sulla possibile fusione col Banco Popolare. Tuttavia, molte case d'affari hanno fissato per il titolo Bpm un prezzo obiettivo sopra gli 80 centesimi, ben più alto dei 50 centesimi registrati in questo periodo a Piazza Affari.

Leggi anche: Bpm, perché è contesa tra Banco Popolare e Ubi

Danieli

Il gruppo siderurgico friulano, che da poco ha firmato alcuni importanti accordi in Iran, si è mosso di recente in controtendenza rispetto al resto del listino, guadagnando in un mese oltre il 6%. Nell'arco di un anno, la performance del titolo resta però negativa (-25%) e diverse case d'affari, come Equita Sim o Kepler-Cheuvreux, hanno oggi un rating buy (comprare) con un prezzo-obiettivo tra 22 e 24 euro, ben più alto della quotazione attuale di circa 16,5 euro.

IntesaSanpaolo

Il titolo della banca guidata da Carlo Messina vale oggi in borsa poco più di 2,3 euro e raccoglie diverse raccomandazioni di acquisto. Anche gli analisti che avevano un giudizio neutrale sulle azioni, come quelli di Hsbc, hanno modificato il rating in buy (comprare) dopo i ribassi eccessivi degli ultimi giorni.

Fila

Il noto produttore di matite e pennarelli, quotato sul segmento Star, ha collezionato di recente una sfilza di raccomandazioni di acquisto. Per gli analisti di Banca Imi, le azioni della società possono arrivare a una quotazione di 16,8 euro, dai 10.2 euro attuali. Vengono apprezzate l'espansione internazionale dell'azienda e le prospettive di miglioramento del business per il prossimo biennio.

Finmeccanica

Anche la società guidata da Mauro Moretti ha ricevuto di recente diverse raccomandazioni di acquisto dalle case d'affari. Per Equita Sim e Banca Imi, il titolo può arrivare sino a un prezzo di 15-16 euro, dalle quotazioni attuali di poco superiori a 9 euro, grazie a fruttuose commesse in Kuwait che faranno migliorare i conti.

Mps

Non ci sono dubbi sul fatto che le azioni di Banca Monte dei Paschi di Siena siano molto rischiose, viste le incertezze sul futuro dell'istituto toscano. Tuttavia, chi ha voglia di prendersi qualche rischio non può ignorare che il prezzo delle azioni, spesso sull'ottovolante, oggi è attorno a 50 centesimi. Gli analisti di Exane hanno invece fissato sul titolo un target price di 2 euro, mentre per Equita Sim hanno un potenziale di rialzo fin sopra il livello di 1 euro.

Telecom Italia

Sulla maggiore compagnia di telecomunicazioni italiana, gli analisti sono un po' divisi e solo 13 case d'affari su 27 che ne seguono le azioni consigliano di comprarle. Quasi tutte, però, hanno fissato un prezzo obiettivo ampiamente sopra 1-1,2 euro mentre oggi, dopo i recenti ribassi di Piazza Affari, il titolo è poco sopra gli 80 centesimi.

Ubi Banca

Anche i titoli dell'istituto guidato da Victor Massiah, come tutti i bancari, hanno molte incognite di fronte a sé. Tuttavia, dopo i ribassi degli ultimi mesi (-38% in un trimestre) alcune case d'affari come Hsbc o Kepler Cheuvreux, suggeriscono di comprarne le azioni con un prezzo-obiettivo ben superiore a 5 euro, contro i 3,3 euro delle quotazioni attuali.

Unicredit

Sull'istituto guidato da Federico Ghizzoni, diversi analisti hanno modificato le proprie valutazioni da neutrale a buy (comprare) dopo i recenti ribassi del listini. Kepler Cheuvreux e Hsbc hanno di recente limato il target price (prezzo obiettivo) del titolo, fissandolo però attorno attorno a 5 euro, contro il prezzo di 2,9 euro toccato oggi da Unicredit a Piazza Affari.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti