Monti pronto a vendere castelli e residenze storiche
Monti pronto a vendere castelli e residenze storiche
Economia

Monti pronto a vendere castelli e residenze storiche

Da Palazzo Bolis a Milano, a Palazzo Diedo a Venezia, pronto un piano di dismissione di 350 residenze storiche italiane. Per incassare 1,5 miliardi

Si comincia con Palazzo Bolis Gualdo a Milano, per continuare con Palazzo Diedo a Venezia fino al Castello Orsini a Soriano del Cimino, il castello laziale realizzato dal Vaticano nel 1270. E poi, caserme e vari immobili della Difesa. Sono in vendita. Lo scrive il The Wall Street Journal. Farebbero parte di un portafoglio di 350 tra palazzi e residenze storiche che lo Stato sarebbe pronto a vendere per incassare circa 1,5 miliardi (valore indicato dall'Agenzia del Demanio).

Il comune di Venezia avrebbe già chiesto 19 milioni di euro per Palazzo Diedo (18°secolo) ex corte di giustizia. Milano avrebbe messo in vendita 100 proprietà, tra cui Palazzo Bolis in Via Bagutta 12. Prezzo: 13 milioni di euro.

In totale, stando a quanto riportato dal The Wall Street Journal, e secondo un rapporto del capo economista della Cassa depositi e Prestiti Edoardo Reviglio, le agenzie governative italiane hanno un portafoglio immobiliare di 42 miliardi di euro sottoutilizzati.

Nonostante la situazione economica italiana non sia certo delle migliori, non mancano gli investitori stranieri (sopratutto i grandi fondi di investimento immobiliare americani) che starebbero guardando con interesse al portafoglio in vendita.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti