Investimenti: ecco le 40 società su cui scommette Goldman Sachs
John Moore/Getty Images
Investimenti: ecco le 40 società su cui scommette Goldman Sachs
Economia

Investimenti: ecco le 40 società su cui scommette Goldman Sachs

Gli analisti americani hanno selezionato le aziende che, in confronto alla categoria di appartenenza, possono avere un rimbalzo nel primo trimestre

Gli analisti di Goldman Sachs scommettono quest’anno su quaranta aziende. Lo rivela Business Insider che pubblica  l’elenco delle società quotate che, nel corso del 2013, hanno registrato performance medie inferiori a quelle della categoria d’appartenenza a Wall Street. Un indicatore, per gli analisti, del fatto che queste aziende potrebbero "colmare il gap" nel corso dei prossimi mesi. “Aziende con valutazioni basse rispetto alle performance dei concorrenti tendono a rendere bene nel primo trimestre dell’anno – scrivono gli analisti -. In particolare, crediamo che una crescita più forte e limitati rischi macroeconomici potranno aiutare queste società a recuperare terreno”. 

Fra le diverse le categorie merceologiche di appartenenza, si fa notare il gruppo di società operanti nel settore dell’energia, che rappresenta il gruppo più consistente, seguito dell’ambito salute-farmaceutico e da quello delle materie prime e dei materiali. La categoria energia comprende nomi come Chevron, cresciuta del 19% nel 2013, ma indietro del 6% sulle concorrenti. Apache Corp, società specializzata nell’esplorazione di gas e petrolio, che ha registrato +11% lo scorso anno, ma è distante l’11% dalla media del settore. Nobel Corp, società dedicata invece all’estrazione di gas e petrolio, ha chiuso il 2013 a +10%, ma avrebbe ancora il 15% da recuperare rispetto alla media dei concorrenti. Xcel Utilities che ha registrato un ritorno del 9% nel 2013, ma è rimasta indietro rispetto alla categoria di appartenenza di circa il 4%. Il gap di Edison rispetto alla concorrenza è stato dell’8%.

L’analisi di Goldman Sachs, inoltre, evidenzia anche quanto gli analisti siano fiduciosi in un rimbalzo nel nuovo anno. Così, nel settore delle materie prime e dei materiali, Cliffs Natural Resources, società specializzata nella produzione dell’acciaio, ha chiuso il 2013 al -30%, pari la 56% in meno del proprio settore, ma gli analisti sono scettici sulla possibilità di un recupero. Nel settore della grande distribuzione, Walmart ha chiuso il 2013 a +18%, ma avrebbe ancora l’8% di crescita davanti per raggiungere le aziende che operano nello stesso mercato. Promettente anche l’andamento nel settore della salute: Express Script, per esempio, ha chiuso a +30%, ma è indietro di circa l’11% sulla categoria di appartenenza. Buone news anche per Cisco Systems che, con +17% si può permettere di inseguire la categoria per un ulteriore 12%.

Per conoscere l’elenco completo dei 40 pronostici di Goldman Sachs: clicca qui

Ti potrebbe piacere anche

I più letti