Così il debito pubblico cresce di 16,5 miliardi al mese
Così il debito pubblico cresce di 16,5 miliardi al mese
Economia

Così il debito pubblico cresce di 16,5 miliardi al mese

I dati relativi al mese di giugno della Banca d'Italia: il totale sale a 2.168,4 miliardi. In forte calo anche le entrate tributarie: meno 7,7% rispetto a un anno fa

Peggiora il debito pubblico. A giugno, secondo i dati diffusi da Bankitalia, ha toccato i 2.168,4 miliardi di euro, in aumento di poco meno di 2,1 miliardi rispetto a maggio di quest'anno. A segnare il maggiore aumento del debito, che ha raggiunto la cifra-monstre di 2.168,4 miliardi, sono state le amministrazioni centrali dello Stato (+5,6 miliardi di euro) mentre cala quello delle amministrazioni locali (-3,6 miliardi).

Nel primo semestre dell’anno il debito totale è aumentato di 99,1 miliardi, ovvero di circa 16,5 miliardi di euro al mese. Dei 99,1 miliardi, 4,3 sono andati a sostenere i Paesi in crisi dell’eurozona che porta il totale della quota di competenza italiana al sostegno ai Paesi dell’area euro in crisi a quota 55,9 miliardi.

Ma quello che è peggio è che anche le entrate fiscali sono negative. A giugno sono scese del 7,7% toccando i 42,7 miliardi, 3,5 in meno rispetto allo stesso mese del 2013. Nei primi sei mesi dell’anno il calo è più contenuto: 0,7% in meno. Ma Bankitalia, nel suo bollettino mensile, avverte che "tenendo conto di una disomogeneità nella contabilizzazione di alcuni incassi, la riduzione delle entrate tributarie sarebbe stata più pronunciata".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti