Crisi economica: politici, vi chiediamo di fare queste 4 cose
Alberto Pizzoli /AFP /Getty Images
Crisi economica: politici, vi chiediamo di fare queste 4 cose
Economia

Crisi economica: politici, vi chiediamo di fare queste 4 cose

Dimezzare le tasse per lavoratori e pensionati, sgravi fiscali per le imprese, meno burocrazia, più opere pubbliche

La situazione del Paese è drammatica, quasi come negli anni del dopoguerra. Ogni giorno i dati della disoccupazione sono una sorta di bollettino tragico. Migliaia di aziende sono costrette dalla crisi ad abbassare le saracinesche. Ci sono tanti lavoratori senza lavoro e senza sussidi. Ecco perché i sindacati e le imprese sono uniti più che mai nel sollecitare subito una svolta nella politica economica: più tempo perdiamo, più le cose peggiorano. Questo è il patto che noi auspichiamo. L’occupazione può venire solo da una buona economia e da nuovi investimenti. Non si capisce come tutte le forze politiche (quelle vecchie e anche le nuove) non sentano il bisogno di una tregua per affrontare insieme, e con senso di responsabilità, i problemi del Paese. I cittadini li hanno eletti per governare non per sistemare i propri interessi di bottega o praticare la logica del tanto peggio tanto meglio.

È chiaro che non esistono ricette miracolistiche. Anche perché il livello altissimo del debito pubblico non ci consente di fare ulteriori debiti. Ma sindacati e imprese hanno indicato con chiarezza le quattro cose che si potrebbero fare subito per dare ossigeno all’economia italiana: dimezzare le tasse per lavoratori e pensionati in modo da sostenere i consumi; dare forti sgravi fiscali per almeno 5 anni alle imprese che investono e assumono (o riassumono) i disoccupati e i precari; ridurre per decreto i troppi livelli amministrativi (regioni, province, comuni, enti inutili) che sono spesso fonte di sprechi, di ruberie e di inefficienze; sbloccare le tante opere pubbliche, cantieri e infrastrutture impantanati dai veti localistici, dalle lobby e financo dalla magistratura. Quattro importanti provvedimenti straordinari. È così difficile per le forze politiche mettersi d’accordo e farlo?

Ti potrebbe piacere anche

I più letti