Btp Italia, quanto rende e come si fa ad acquistarlo
Daniele Scudieri/Imagoeconomica
Btp Italia, quanto rende e come si fa ad acquistarlo
Economia

Btp Italia, quanto rende e come si fa ad acquistarlo

Nuova emissione dei Buoni del Tesoro legati all'inflazione, con interessi superiori di almeno l'1,65% rispetto al carovita e un po' più avari del passato

Tornano da oggi sul mercato i Btp Italia, cioè i Buoni del Tesoro Poliennali con rendimento legato all'inflazione, che gli investitori italiani possono acquistare direttamente sul mercato, senza partecipare alle aste e senza pagare commissioni alle banche. Ecco le caratteristiche dei nuovi titoli, che hanno una scadenza più lunga e purtroppo sono anche un po' meno generosi rispetto a quelli emessi in precedenza.

LE PRECEDENTI EMISSIONI

QUANTO RENDONO

Il rendimento esatto del nuovo Btp Italia non è ancora certo e verrà determinato una volta concluso il collocamento. Il meccanismo del titolo e delle cedole è comunque lo stesso di sempre. I possessori di questo nuovo Buono del Tesoro hanno infatti diritto a incassare un interesse annuo lordo (diviso in due cedole semestrali) pari all'inflazione italiana (esclusi i prezzi dei tabacchi) più un'ulteriore cedola (reale), il cui importo esatto è ancora da stabilire e verrà comunicato al termine della fase di emissione dei titoli. E' già stato fissato, però, un ammontare minimo per questa cedola, che sarà pari ad almeno l'1,65%, un livello molto più basso di quello delle precedenti emissioni, quando era superiore al 2 o 3%. Dunque, nell'ipotesi che l'inflazione sia come oggi tra lo 0,4-1%, il rendimento complessivo del Btp Italia sarà di almeno il 2-2,65% su base annua, diviso in due tranche semestrali dell'1-1,3% circa.

LE SCADENZE

I titoli verranno rimborsati al loro valore nominale (lo stesso fissato al momento dell'acquisto) il 23 aprile 2020, cioè fra 6 anni. Chi tiene nel portafoglio i Btp Italia fino alla scadenza, senza mai rivenderli, ottiene anche un piccolo bonus sul prezzo di rimborso, che sarà superiore dello 0,4% a quello di acquisto. Esempio: chi ha investito 10mila euro, riceverà un valore di rimborso di 10.400 euro.

DOVE SI COMPRANO

I titoli sono acquistabili direttamente sul Mot (il mercato obbligazionario telematico di Piazza Affari), senza la necessità di partecipare a un'asta, come avviene per gli altri Buoni del Tesoro). L'ordine di acquisto può essere effettuato presso il proprio sportello bancario o alle Poste. Chi ha un conto online, può eseguire l'operazione con il fai-da-te, direttamente dal proprio computer. Il collocamento è iniziato oggi e, per i risparmiatori privati, si concluderà mercoledì 16 aprile. Per aggiudicarsi sicuramente i titoli, però, bisogna inviare l'ordine entro domani, martedì 15 aprile alle 17.30, poiché il Tesoro ha la facoltà di chiudere anticipatamente l'offerta (come è già avvenuto più volte in passato).

QUANTO COSTANO

La banca o l'intermediario che esegue l'operazione di acquisto non deve richiedere alcuna commissione al cliente. I titoli sono acquistabili in lotti minimi da 1.000 euro ciascuno e potranno poi essere rivenduti o negoziati sul Mot a partire dal 23 aprile (una volta terminata la fase collocamento). In questo caso, l'investitore dovrà pagare le normali commissioni alla propria banca.

COME VENGONO TASSATI

Sui rendimenti incassati ogni anno, verrà applicato un prelievo del 12,5%, che rimarrà invariato anche dopo l'aumento al 26% della tassazione sulle rendite finanziarie, come deciso di recente dal governo. Dunque, se per esempio per il Btp Italia maturerà in un anno un rendimento del 2,5% lordo, il guadagno netto per gli investitori sarà pari al 2,18% circa.

BTP ITALIA, PERCHE' PIACE AGLI INVESTITORI

LE TASSE SUL RISPARMIO

Ti potrebbe piacere anche

I più letti