Apple, i ricavi delle app
Apple, i ricavi delle app
Economia

Apple, i ricavi delle app

Dopo aver investito in sei anni dieci miliardi di dollari negli App Store, la casa di Cupertino ne ha incassati quasi quindici

Dopo il successo degli Apple Store, la casa di Cupertino è pronta per festeggiarne un altro. Quello degli App Store, vale a dire di quei negozi virtuali in cui gli appassionati di iPhone, iPod touch e iPad possono accedere alla più grande collezione di app mobili disponibile al mondo. 

Lo confermano i dati del nostro grafico della settimana, pubblicato da Business Insider , che descrive l'andamento dei ricavi generati dagli App Store a partire da quando, sei anni fa, sono stati lanciati. Se ancora nel 2009 le entrate non erano riuscite a superare il primo miliardo di dollari, dodici mesi dopo erano quasi arrivate a quota due, nel 2011 erano stati sfiorati i tre, e un anno dopo superati i quattro. Eppure, nel 2013 la Mela riuscirà a fare di meglio. Perché le sono bastati i mesi iniziali dell'anno per confermare gli introiti del 2012, quindi figuriamoci dove riuscirà ad arrivare a dicembre.

Il successo di Apple, però, non dipende soltanto dal fatto che sempre più utenti bazzichino ormai regolarmente per gli App Store alla ricerca delle applicazioni più innovative, divertenti, utili o facili da usare, a seconda dei gusti, ma anche dalla scelta di continuare a investire in questo specifico comparto. Il gigante della tecnologia, infatti, ha ammesso di aver destinato alle app ben dieci miliardi di dollari di fondi negli ultimi sei anni. Anzi, per essere precisi ne sarebbero stati sborsati cinque tra il 2008 e il 2011, due nel 2012, e addirittura tre nel 2013. A conferma di quanto il successo della Mela non sia improvvisato o legato alle mode del momento, ma studiato e costruito a tavolino dando ad ogni dettaglio la medesima attenzione.  

 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti