Amazon e il cloud: il business che cresce di più
Lionel Bonaventure/AFP/Getty Images
Amazon e il cloud: il business che cresce di più
Economia

Amazon e il cloud: il business che cresce di più

Amazon Web Services segna +50% l’anno e fra i suoi clienti conta LinkedIn, Lamborghini, Obama e la Cia. Ed è (pare) solo l’inizio

Per Amazon, il business che cresce più velocemente non sono le consegne di libri e oggetti acquistati online, piuttosto – come rivela Business Week – è il cloud. Amazon Web Service, infatti, è una stupefacente infrastruttura messa a disposizione di ogni tipo di business. Localizzata in nove regioni geografiche che vanno da alcuni stati americani a San Paolo, Tokyo, Singapore, Sydney fino all’Irlanda, AWS conta fra i propri clienti aziende come LinkedIn, Netflix, Sap, Spotify, Lamborghini e, addirittura, la Cia, la campagna per le presidenziali di Obama e la Nasa. Con Jeff Bezos dietro le quinte, non è difficile immaginare quanto Amazon Web Services  abbia alzato l’asticella anche nel mondo del cloud. I numeri sono top secret, ma Gartner Institute stima che la potenza dei server di Amazon sia cinque volte superiore a quelli dei primi quattordici concorrenti. Il giro d’affari annuale, che pare essere di oltre 2,7 miliardi di dollari, cresce al ritmo del 50% l’anno.

Il vantaggio per chi sceglie la formula di AWS è innanzitutto economico. Amazon Web Services, faceva sapere lo scorso anno Tech Crunch , ha abbassato i prezzi 23 volte dal 2006. Le aziende, inoltre, posso acquistare lo spazio necessario alle proprie operazioni in maniera modulare: la farm targata Amazon è talmente grande che c’è spazio per tutti. AWS, infatti, gestisce 1,5 milioni di richieste al secondo e una delle sue stazione di alimentazione, con una capacità di oltre 50 megawatt, è stata progettata per rispondere alla crescita della domanda attesa nei prossimi due anni. Come se non bastasse, Amazon ha sviluppato un metodo statistico proprietario per limitare i danni da eventi non prevedibili. 

Per realizzare economie di scala, ogni singolo componente è acquistato direttamente. Ciò permette all’azienda di assicurarsi il prezzo più basso e gestire direttamente la fornitura, l’assemblaggio e l’installazione di server che, ogni giorno, aggiungono una capacità di memoria equivalente ai computer che Amazon possedeva nel 2004. Con sempre più aziende che si concentrano sul cloud, la competitività dei costi non è tutto. Il piano di Amazon, infatti, è particolarmente ambizioso. Lo ha spiegato recentemente James Hamilton, vice president di AWS: “Abbiamo il nostro sistema di fibra ottica e stiamo investendo sul lungo raggio”. Anche su questo fronte, dunque, come già avvenuto per la distribuzione , Amazon esce dalla tradizionale categorizzazione di un settore e rilancia la posta in gioco.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti