Alitalia vicina a Etihad e Lufthansa non ci sta
Sean Gallup/Getty Images
Alitalia vicina a Etihad e Lufthansa non ci sta
Economia

Alitalia vicina a Etihad e Lufthansa non ci sta

I tedeschi parlano di aiuti di stato. Ma il vice presidente della Commissione Europea Antonio Tajani ribatte: "Non vedo violazioni alle regole della concorrenza"

Le trattative per l'ingresso della compagnia aerea emiratina Etihad Airways nel capitale di Alitalia sembrano procedere in modo positivo. E l'idea piace poco ai tedeschi di Lufthansa che hanno attaccato con una nota il progetto di alleanza attualmente in discussione definendolo una forma di aiuto di Stato mascherato. "Noi chiediamo alla Commissione Ue" scrive il gruppo tedesco in una nota "di proibire tali tattiche di aggiramento" delle regole della concorrenza. ''La compagnia si appella alle forze politiche perchè si impegnino per condizioni giuste su scala mondiale nella circolazione aerea... Noi facciamo i nostri compiti attraverso dolorose misure di riduzione dei costi ma abbiamo bisogno di una concorrenza leale... Siamo convinti che l'Europa, con il processo di privatizzazione in corso del settore, sia sulla strada giusta. Rifiutiamo il ricorso a sovvenzioni e la parziale statalizzazione di compagnie aeree europee, e ciò indipendentmente dal fatto che queste arrivino da stati europei o da stati o compagnie statali che si trovano al di fuori dell'Ue'', è il cuore della contestazione.

''Facciamo appello alla Commissione europea per impedire tali tattiche di aggiramento'' delle leggi sulla concorrenza, aggiunge Lufthansa. La compagnia tedesca chiede quindi di alzare la guardia sulla concorrenza internazionale: ''Altrove ci sono sistemi statali di traffico aereo costituiti da aeroporti, società aeree e altri servizi altamente integrati e che si espandono in modo aggressivo... L'Europa può affrontare questa concorrenza nel segno delle imprese europee e dei passeggeri, solo se la politica garantisce condizioni giuste su scala mondiale ed evita il sovraccarico delle sue compagnie aeree... Le tasse della circolazione aerea tedesca e austriaca, vie particolari europee nel commercio delle quote di inquinamento e divieti di circolazione notturni restrittivi non soddisfano questa esigenza'', conclude la nota.

Al clamore alzato da Lufthansa la Ue ha risposto il vice presidente della commissione europea, Antonio Tajani. "A me sembra che questa trattativa non comporti violazioni delle regole europee sulla concorrenza... L'importante è che vengono rispettate le regole del mercato interno e questo mi sembra un acquisto da parte di privati. Non vedo - ha aggiunto - quale possa essere la violazione del diritto comunitario e della normativa sugli aiuti di Stato"

Ti potrebbe piacere anche

I più letti