Affittare un negozio, ecco le città più care
Affittare un negozio, ecco le città più care
Economia

Affittare un negozio, ecco le città più care

Secondo Solo Affitti con la crisi i prezzi sono scesi di molto e attualmente il primato spetta a Milano, con una media di 1.300 euro al mese

È un altro dei tanti sintomi di una crisi che continua farsi sentire: in questi anni il prezzo di affitto dei locali commerciali è sceso drasticamente a livello nazionale, con punte più evidenti in alcune città. A fare una fotografia dell’attuale situazione nel settore delle locazioni di negozi è stato il franchising immobiliare Solo Affitti, il cui Ufficio studi ha messo in fila i numeri più significativi sul tema, stilando anche una classifica delle città attualmente più care in tema di affitti commerciali. Ma vediamo in dettaglio quali sono i risultati più importanti emersi dalla ricerca.

Città più cara: Milano

Il primo elemento che salta all’occhio nell’attuale panorama degli affitti commerciali è che Milano è la città in cui si raggiungono i livelli più elevati. Siamo intorno ai 1.300 euro mensili. E pensare che solo qualche anno fa, a detenere questo primato era Roma, che al momento presenta invece affitti medi intorno ai mille euro. A seguire Firenze con circa 800 euro, e poi Bologna con 765 euro di media, Bari con circa 700 euro, Genova 680 e Torino 620.

Crisi, il crollo dei prezzi

L’indagine di Solo Affitti mette in evidenza in maniera quanto mai emblematica il fatto che dal 2009 ad oggi ci sia stato un vero e proprio crollo dei canoni d’affitto delle attività commerciali. In sei anni infatti le quotazioni delle locazioni sono calate mediamente del 30%. Anche in questo caso però con articolazioni diverse nelle varie città. A Firenze e Genova per esempio la discesa è stata più marcata con valori superiori al 40%. A seguire Bologna, dove l’andamento negativo è stato intorno al 39%, con Roma a una incollatura e che fa segnare cali medi degli affitti commerciali del 38%. Meno eclatanti, ma comunque rilevanti, i -27% e -22% rispettivamente di Bari e Milano. Decisamente contenuto, rispetto a questi valori, il calo registrato a Torino, dove ci si è fermati a quota -12%.

Anni difficili

Basta scorrere le percentuali negative riguardanti il calo drastico dei prezzi di affitto dei locali commerciali negli ultimi anni per capire quanto pesante sia stata e quanto ancora minacciosa resti la crisi economica. L’indagine di Solo Affitti in questo senso è una testimonianza quanto mai esemplare. Gli anni più difficili sono stati certamente il 2012 e il 2013, che hanno fatto registrare cali dei prezzi delle locazioni rispettivamente del 6,9% e del 6,5%. Ma di certo non è andata molto meglio nel 2010 quando la flessione è stata del 5,7% o nel 2014 con un -5,3%. Escludendo il 2011, che ha fatto segnare un -4,8%, solo l’anno scorso si è tornati su livelli accettabili ma comunque preoccupanti: nel 2015 infatti i prezzi medi degli affitti commerciali sono calati del 3,1%. Un dato che se confrontato con gli altri fa ben sperare, anche se la situazione resta ancora quanto mai allarmante.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti