News

Droghe leggere e prostituzione: le opinioni degli italiani

Come rivela un sondaggio Swg c'è ormai una larga maggioranza favorevole a forme di legalizzazione e depenalizzazione

Sorpresa: la maggioranza degli italiani - secondo un sondaggio Swg - è favorevole alla depenalizzazione del consumo di droghe leggere. E c'è anche una larga minoranza, circa un quarto del campione interpellato dall'istituto di ricerca, che chiede anche che il commercio di cannabis e derivati sia completamente depenalizzato. Ad auspicare che lo Stato prenda in mano il commercio di marijuana e hashish sono, per di più, gli elettori del M5S (49%), seguiti da quelli del centrosinistra (33%) e da quelli del centrodestra (22%). È tra questi ultimi infine che è più larga l'ostilità nei confronti di ipotesi legislative che pongano la parola fine sull'equiparazione  del consumo di droghe pesanti e droghe leggere. Nel complesso il 46% degli italiani è favorevole a ipotesi che vadano nella direzione della depenalizzazione del consumo o della legalizzazione, contro il 37% che sostiene l'equiparazione di droghe pesanti e droghe leggere.

Schermata-2014-01-23-a-11.46.54_emb8.png

Seconda sorpresa. Il 61% degli italiani è - sempre secondo Swg - favorevole alla legalizzazione della prostituzione, contro il 21% che sostiene iniziative che puniscano i clienti delle prostitute. Un'opinione - quella della legalizzazione -  più concentrata, in questo caso, tra gli elettori di centrodestra (75%) e del M5S (76%), ma largamente maggioritaria anche nel centrosinistra (61%).

Schermata-2014-01-23-a-11.47.06_emb8.png
Ti potrebbe piacere anche