Cronaca

Ventimiglia: sgombrato l'accampamento di migranti

L'operazione è stata condotta senza tensioni particolari: rimosse le tende alla foce del fiume Roja

ventimiglia_migranti

Redazione

-

Operando in rispetto dell'ordinanza emessa venerdì scorso per motivi di igiene e sicurezza pubblica dal sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, le forze dell'ordine hanno eseguito all'alba lo sgombero di un accampamento di migranti.

Senza che si siano avute tensioni particolari, eccetto le proteste di alcuni "no borders" presenti sul posto, gli uomini di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno compiuto il primo intervento tra le tende montate sulla spiaggia alla foce del fiume Roja, quindi si sono spostate nei pressi della stazione per cercare altri migranti che nel corso della notte si erano sparpagliati in varie zone della cittadina in provincia di Imperia.

I migranti, in tutto una cinquantina e alcuni dei quali avevano trascorso la notte in strutture della parrocchia di San Nicola sempre a Ventimiglia, sono stati quindi fatti salire su un bus per essere portati in questura a Imperia per l'identificazione, dopo di che saranno accompagnati a Genova dove saranno imbarcati su un aereo e trasferiti in vari centri di accoglienza nel Sud Italia.

In precedenza, il vescovo di Ventimiglia-Sanremo, monsignor Antonio Suetta, si era detto disposto ad accogliere le tende in un terreno del seminario, chiedendo alla Croce Rossa di pensare a pasti e assistenza e alla Protezione civile di allestire i servizi igienici, ma le autorità hanno evidentemente deciso di agire diversamente.

© Riproduzione Riservata

Commenti