Redazione

-

IL PUNTO alle 19,15 - Due valanghe si sono abbattute sulla Val d'Aosta. La prima è caduta poco prima delle 13 in Val Veny, nel comune di Courmayeur e ha coinvolto circa 20 persone. L'evento si è verificato in un canalone dove si pratica il fuoripista nella zona del Plan de la Gabba/La Visaille. La seconda valanga si è staccata a meno di un'ora dalla prima al Colle San Carlo, tra La Thuile e Morgex e ha coinvolto due persone.

Al momento si contano 3 morti (un italiano, un belga e un tedesco) e 5 feriti di cui uno grave.

Live blogging

19:15 - Le tre vittime della valanga sono un italiano, un belga e un tedesco. Lo ha detto la Guardia di Finanza di Entreves, che si occupa dell'indagine. In totale le persone coinvolte nella valanga sono 18, di nazionalità italiana, belga e tedesca. I feriti sono un altoatesino, una torinese, due belgi e uno ancora non identificato che si trova in rianimazione ed è in condizioni disperate

"Sembrava un campo di battaglia, persone che urlavano, che gridavano, tutte in lingua diversa. È stato un intervento davvero complesso". Così Daniele Ollier, vicebrigadiere della Guardia di Finanza di Entreves, descrive lo scenario che si è trovato di fronte quando è intervenuto. "Oggi era necessaria una prudenza maggiore", ha aggiunto il maresciallo Delfino Viglione, responsabile del Soccorso Alpino delle Fiamme Gialle di Courmayeur. Secondo quanto si è appreso, alcuni sciatori si sono salvati grazie all'airbag. Tutti erano comunque dotati di Arva, apparecchio per la ricerca in valanga.

16:35 - Tre morti e cinque feriti: è il bilancio attuale delle valanghe in Val D'Aosta. I feriti sono due italiani, due belgi e un quinto di cui non si conosce la nazionalità e che si trova in rianimazione per un politrauma.

15:38 - Sarebbero in salvo i due scialpinisti coinvolti nella seconda valanga staccatasi nel primo pomeriggio di oggi, al colle San Carlo, tra Morgex e La Thuile. Le guide del soccorso alpino valdostano li hanno individuati e hanno appurato che stanno bene e che non ci sono altre persone nella zona.

15:15 - Sale a tre il numero dei morti sotto la valanga caduta in un canalone in Val Veny, nella zona del Plan de la Gabba (Courmayeur). Lo ha comunicato la Guardia di finanza di Entreves. Secondo quanto si è appreso, tutti gli sciatori coinvolti sono stranieri.

14:58 - Una seconda valanga si è staccata a meno di un'ora dalla prima e ha coinvolto due persone. Il distacco al Colle San Carlo, tra La Thuile e Morgex, ha travolto una coppia di scialpinisti che sarebbero rimasti sepolti sotto la valanga. Le guide del Soccorso alpino valdostano sono giunte sul posto e hanno iniziato le ricerche con l'ausilio delle sonde.  

14:45 - Sul posto sono giunti due elicotteri della protezione civile valdostana che hanno portato in quota due medici del 118 e numerose guide alpine con le unità cinofile.

13:35 - Secondo quanto si è appreso, i primi ad intervenire dopo il distacco della prima valanga sono stati alcuni sciatori freeriders che si sono messi a scavare nella neve per cercare eventuali persone rimaste sepolte. Nella zona sono stati segnalati molti accumuli di neve, in particolare nei canaloni, a causa del vento che ha soffiato in quota nelle ultime ore. Il pericolo valanghe è di indice 3 su una scala di 5 punti a causa della neve fresca e della neve ventata.

© Riproduzione Riservata

Commenti