Cronaca

Terrorismo: come si raggiunge la credibilità sul web

Così i forum dei terroristi riescono a diventare il punto di riferimento per foreing fighters e lupi solitari

Nadia Francalacci

-

Un gioco di nickname, una serie di incastri come nelle scatole cinesi, dove i terroristi del web si muovono per raggiungere la tazkiya, ovvero la garanzia di affidabilità.

Ahmed Masseoudi, il terrorista tunisino arrestato il 1° luglio alle porti di Roma dagli uomini del Ros, ha impiegato mesi per riuscire ad ottenere la sua tazkiya e accreditarsi nel mondo dei combattenti di al Qaeda.
I carabinieri del Raggruppamento operativo speciale lo hanno prima individuato e poi seguito in tutte le sue “evoluzioni virtuali", intercettandolo e filmandolo, settimana dopo settimana, di giorno e di notte per quasi tre anni. Un “gioco” investigativo complicatissimo che si è intrecciato con altri siti e forum di terroristi, con sceicchi, predicatori e aspiranti amministratori di piattaforme web tutte dedicate al reclutamento di foreing fighters e tutti in cerca di tazkiya .

 


Ma come si ottiene la tazkiya?
Uno dei modi per ottenere la tazkiya è quello di associare il forum a un individuo di riconosciuta autorevolezza, ovviamente in ambito jihadista. Ed è quello che ha fatto, Masseoudi diventato il portavoce di uno degli sceicchi marocchini considerato, dagli investigatori, tra i personaggi più importanti di al Qaeda: Ornar al Haddouchi.

Come è emerso dalle indagini dei Ros, l'obiettivo principale di Ahmed è stato quello di accrescere la popolarità del suo forum “i7ur”, nato per indottrinare, reclutare e addestrare nuovi lupi solitarie e combattenti per il fronte, tanto da renderlo indispensabile nella struttura principale di diffusione della propaganda di al Qaida in internet, incentrata sui tre forum principali: Al Shumukh, Al Fidaci e Al Ansar. Ma come ci riesce? Il percorso è piuttosto lungo e laborioso. Prima crea una casa di produzione mediatica poi un logo da inserire nei video ed infine comincia a pubblicare poesie dello sceicco predicatore di origini marocchine.

Lo sceicco, Ornar al Haddouchi, dopo un periodo di prigionia, diventa un personaggio d'interesse per molte organizzazioni mediatiche affiliate ad al Qaida tanto da essere conteso per i suoi video. Masseoudi ci riesce.

Ma qual è la strategia del tunisino?
Nel corso delle intercettazioni, i Ros, captano alcune comunicazioni tra Ahmed Masseoudi ed i suoi collaboratori che riguardavano la creazione dei logo da inserire nei video prodotti nel nuovo centro di produzione al-Daraghem.

"Adesso... L'attesa sorpresa... Parte AL DARAGHEM STUDIO... Avanti, sostenetelo, avanti verso la tana del Leone"…. “Questa 'istituzione è un 'istituzione per l'informazione a sostegno della jihad mediatica sincera e la diffusione delia corretta istruzione islamica. Quest'istituzione non vuole sostituire l'informazione dei nostri fratelli, ma è parte indivisibile d'essa. È una spina al fianco dei nemici di questa religione, una torcia che illumina il sentiero dei leoni e dei loro cuccioli, che sventolano le bandiere degli amanti della jihad e i loro sostenitori”…

I carabinieri registrano proprio il “battesimo” della neonata casa di produzione mediatica ideata e realizzata da Masseoudi per fare concorrenza ai già affermati siti di reclutamento.

II logo di al-Daraghem Studio è formato dalla scritta che in arabo significa "i leoni". Al centro della parola in alto la bandiera islamica nera in cui è scritto il credo islamico "Non c'è altro Dio al di fuori di Allah e Maometto è il suo Profeta", in basso c’è una mezza luna all'interno l'immagine di un leone.

E Masseoudi, continua la sua opera di tazkiya senza accorgersi che lentamente stava conducendo i carabinieri del Ros proprio dentro la tana del leone.

Le intercettazioni cristallizzano tutto, fin dalla prima fase della tazkiya: la creazione di un sito dedicato allo sceicco di al Qaeda. Dopo l'annuncio ufficiale della collaborazione tra al-Daraghem e lo sceicco marocchino, il mediatore del forum comincia a pubblicare su “ i7ur” una serie di video originali registrati da Ornar al Haddouchi.

L'ultima fase del progetto di Ahmed Masseoudi si è concretizzata nella diffusione dei link delle pagine del forum i7ur in cui sono stati postati non solo i video dello sceicco ma anche gli annunci relativi alla collaborazione del suo forum all'interno degli altri siti jihadisti.  In sostanza, l'obiettivo di questa operazione è stata quella di garantire una maggiore visibilità alla produzione mediatica del predicatore di al Qaeda senza la quale il forum i7ur, sarebbe rimasto sconosciuto alla maggior parte dei jihadisti.

Ampliando l'audience del proprio forum, il terrorista del web ha raggiunto il suo obiettivo: aumentarne la sua autorevolezza nell'ambito della struttura jihadista in internet, obbligando di fatto i tre forum principali ad attribuirgli una maggiore considerazione.

È così che è diventato il punto di riferimento per centinaia di nuovi foreing fighters e lupi solitari che, sul forum, potevano trovare informazioni utili per addestrarsi, progettare nuovi attentati oppure i dettagli e le modalità per raggiungere gli altri combattenti.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Terrorismo, la rete jihadista scoperta in Italia - Foto e video

Due blitz hanno portato all'arresto dei familiari di Maria Giulia Sergio, la convertita partita per la Siria, e di due magrebini legati a alQaeda

Terrorismo: il ruolo strategico del mediatore dei forum

Sono pericolosi quanto i miliziani al fronte. Così gli amministratori dei siti che inneggiano alla jihad reclutano, addestrano e organizzano attentati

Commenti