Scuola: l'odissea dell'iscrizione on line

Il resoconto di una mattinata di tentativi inutili

La home page del sito del ministero dell'Istruzione

Claudia Daconto

-

Vuoi iscrivere on line tuo figlio a scuola? Armati di santa pazienza perché non sarà così semplice. Il sito del ministero dell'Istruzione è stato infatti preso d'assalto fin da un minuto dopo la mezzanotte di oggi ed è andato in tilt. Si potrà provare a portare a termine la procedura fino al 28 febbraio, 24 ore su 24 compresi i sabati e le domeniche.

Noi, nell'arco di un'ora e mezza, ci abbiamo provato più e più volte, ma non ci siamo mai riusciti.

Ecco il resoconto di una mattinata passata al computer tra insofferenza, rabbia crescente e rassegnazione finale.

Ore 11.30. Eseguiamo il nostro primo accesso al sito istruzione.it. Clicchiamo su iscrizione on line, e leggiamo le istruzioni. La prima operazione richiesta è la registrazione. Clicchiamo su “vai al modulo di registrazione”.

Ore 11.50. Compiliamo diligentemente tutti i campi, diamo il consenso al trattamento dei dati personali e clicchiamo su “fine”. Dopo qualche minuto arriva il messaggio di errore. Niente da fare.

iscrizione-negata_emb4.jpg

Ore 12.00. Ricominciamo l'intera operazione. Inseriamo di nuovo tutti i nostri dati e, incrociando le dita, spediamo il modulo. Questa volta la registrazione sembra essere andata a buon fine. A breve riceveremo una mail con il nostro nome utente.

Ore 12.34. Ecco il testo della mail arrivata al nostro indirizzo di posta elettronica:

Salve Claudia,

la registrazione a Iscrizioni OnLine è stata eseguita con successo. 
Il suo nome utente è claudia.daconto.f1
La password è quella che ha inserito durante la registrazione. 

Se vuoi ulteriori informazioni sulle iscrizioni on line Entra in www.iscrizioni.istruzione.it 

Codiali Saluti
Miur Sistema Iscrizioni OnLine”.

Ore 12.40. Inseriamo il nostro nome utente e la password ma un messaggio ci avvisa che le credenziali sono errate. Riproviamo più volte. Alla fine, nel dubbio, proviamo a recuperare la password. Il sistema ci chiede di inserire il nome utente (claudia.daconto.f1) e la risposta alla domanda segreta. Poi ci informa che a breve riceveremo un'altra mail contenente la nostra nuova password.

accesso-negato_emb4.jpg

Ore 12.45. La mail contenente la nuova password è arrivata. Effettuiamo il nostro ennesimo tentativo. Copiamo e incolliamo la password direttamente dal messaggio di posta elettronica, ma anche questa volta il messaggio è sempre lo stesso: “Accesso negato. Per favore verificare le credenziali e provare nuovamente l'accesso”.

Ore 13.00. Questa volta, ipotizzando che il copia incolla non sia piaciuto al sistema, digitiamo la password lettera per lettera, numero per numero.

Ore 13.10. Messaggio: “Safari non può aprire la pagina https://iscrizioni.pubblica.istruzione.it/iscrizionionlinefamiglia/j_security_check  perché non riesce a stabilire una connessione sicura con il server iscrizioni.pubblica.istruzione.it

safari_emb4.jpg
© Riproduzione Riservata

Commenti