"Capacità di dialogo con la società, questo mi raccomando, la capacità di dialogo, con la socieà fare ponti, fare ponti in questa societ dove c'è l'abitudine di far muri, voi fate ponti, per favore". Lo ha detto il Papa parlando oggi ai 90mila scout Agesci in piazza San Pietro.

In piazza c'erano oltre 22.500 ragazzi tra gli 11 e i 15 anni e 18.000 i bambini dagli 8 anni in su. Un gruppo di Rover e Scolte, ragazzi tra i 16 e i 21 anni, è partito il 9 giugno in bicicletta dal Parco di San Rossore, vicino a Pisa, dove lo scorso anno si è tenuta la Route Nazionale, ed è arrivato pedalando a San Pietro. "La bellezza del nostro camminare da pellegrini, del venire qui ad incontrare te, Papa Francesco, è il desiderio di abbracciare chi ogni giorno ci indica la strada maestra e ci invita a occuparci del mondo - hanno detto nel saluto al Santo Padre i Presidenti del Comitato nazionale Agesci, Matteo Spanò e Marilina La Forgia - Siamo nelle città, nei quartieri dove possiamo essere piu' utili, e in tanti paesi. Abitiamo le parrocchie e li' proviamo a fare la nostra parte".

"Sono certo - ha detto il Papa - che l'Agesci può apportare nella Chiesa un nuovo fervore evangelizzatore e una nuova capacità di dialogo con la societa'". A questo punto ha inserito la frase a braccio sulla società italiana in cui c'e' l'abitudine a fare muri. "E questo - ha proseguito riprendendo il discorso scritto - può avvenire solo a una condizione: che i singoli gruppi non perdano il contatto con la parrocchia del luogo, dove hanno la loro sede, ma che in molti casi non frequentano, perché, pur svolgendo là il loro servizio, provengono da altre zone. Siete chiamati a trovare il modo di integrarvi nella pastorale della Chiesa particolare, stabilendo rapporti di stima e collaborazione a ogni livello con i vostri vescovi, con i parroci e gli altri sacerdoti, con gli educatori e i membri delle altre associazioni ecclesiali presenti in parrocchia e nello stesso territorio, e non accontentarvi di una presenza 'decorativa'".

A questo punto Papa Bergoglio è stato a lungo applaudito dalla piazza. "Non vantatevi - aveva detto PapaFrancesco appena arrivato sul sagrato dopo il giro in papamobile - vi dico una cosa ma voi non vantatevi: voi siete preziosi per la Chiesa italiana". (ANSA). 

© Riproduzione Riservata

Commenti