Cronaca

Sciopero generale: cortei e scontri, le foto

Da Torino a Roma, Bari, Bologna, Napoli alta l'adesione alle manifestazioni. Tafferugli a Torino e Milano

SCIOPERO GENERALE: SCONTRI A MILANO

Redazione

-

Disagi in tutte le città per lo sciopero generale indetto da Cgil e Uil. L'Italia si è fermata e non sono mancati scontri tra manifestanti e forze dell'ordine. Per i sindacati, l'adesione è stata altissima: secondo i primi dati del settore industriale, emerge "un'altissima adesione allo sciopero generale proclamato per oggi da Cgil e Uil dietro le parole 'Così non va!'". 

 


Da una prima rilevazione risulta, infatti, un media di adesione del 70,2%, mentre erano affollatissime le cinquantaquattro piazze dove si sono tenuti i cortei e le manifestazioni a sostegno dello sciopero generale. Nei trasporti lo sciopero che, prosegue fino alle 18 nel trasporto aereo, sta registrando notevoli cancellazioni in tutti gli aeroporti, con oltre il 50% dei voli Alitalia cancellati preventivamente a Fiumicino e 35 delle altre compagnie, a Linate cancellati 110 voli, a Malpensa 140.

Il perché della protesta viene spiegato da Susanna Camusso, leader della Cgil: "È una scelta del governo se continuare a provare a innescare il conflitto oppure se sceglie di discutere. Deve essere chiaro che noi non ci fermiamo. Continueremo a contrastare le scelte sbagliate per aver una prospettiva di lavoro in questo paese".

Da parte sua, Carmelo Barbagallo leader della Uil ha detto: "Faremo una nuova resistenza e questa piazza dimostra che ce la faremo". Sullo sciopero è intervenuto anche il Capo dello Stato: "Io non entro, ovviamente, nel merito delle ragioni degli uni o degli altri. Mi auguro che si discutano sia le decisioni già prese, come quella della legge di riforma del mercato del lavoro, sia da prendere, soprattutto per il rilancio dell'economia e dell'occupazione in un contesto europeo, che si trovi la via di una discussione pacata", ha detto Giorgio Napolitano.

Intanto, tafferugli si sono verificati a Torino e Milano dove sono complessivamente 11 i feriti tra le forze dell'ordine nei tafferugli scoppiati stamattina in piazza Duca D'Aosta. Si tratta di sei contusi del reparto mobile della Polizia e cinque carabinieri. Anche a Torino ci sono stati scontri tra studenti e forze dell'ordine e alcune persone sono state fermate dalla polizia. 


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sciopero, revocata la precettazione dei ferrovieri

Il segretario della Cgil si era scagliata contro il provvedimento del ministro dei Trasporti , che in seguito è stato ritirato

Sciopero generale, tutti i disagi di oggi

Ecco come si articoleranno le astensioni dal lavoro durante le proteste indette da Cgil e Uil

Commenti