Da Termini a Castro Pretorio con una porta aperta. È la drammatica scena cui hanno dovuto assistere i passeggeri di uno dei vagoni della Metro B di Roma questa mattina. Minuti di paura immortalati dal video di uno dei passeggeri con il telefonino e pubblicato immediatamente sui social network, dando vita ad una ridda di polemiche. L'Atac, l'azienda di trasporti capitolina, ha immediatamente aperto un'indagine interna per capire chi e come possa aver lasciato la porta scorrevole aperta durante la corsa.

Nel video si sentono le lamentele dei passeggeri, seriamente preoccupati di quanto stava accadendo. Qualcuno tenta anche di azionare il freno d'emergenza, però senza risultati. Secondo quanto raccontato dall'autore del video, della vicenda sarebbero stati avvisati anche i carabinieri, intervenuti poi alla stazione d'arrivo della metro.

Anche il Codacons chiede di fare chiarezza sull'episodio. "Siamo all'assurdo" commenta il presidente Carlo Rienzi oltre ai ritardi, agli scioperi bianchi e alle temperature tropicali sui vagoni, si arriva ora a far viaggiare le metro con le porte aperte". L'associazione dei consumatori ha deciso di presentare un esposto alla Procura di Roma, chiedendo di accertare i fatti e indagare "alla luce del reato di attentato alla sicurezza dei trasporti, previsto dall'articolo 432 del codice penale, che afferma: 'Chiunque pone in pericolo la sicurezza dei pubblici trasporti per terra, per acqua o per aria, è punito con la reclusione da uno a cinque anni'". (ANSA). 

© Riproduzione Riservata

Commenti