Cronaca

Giro di valzer (e poltrone) in Rai

Siamo in vista di uno dei cambiamenti più profondi di nomi e poltrone della storia di Viale Mazzini

Rai

La sede della Rai in Viale Mazzini – Credits: CLAUDIO ONORATI / ANSA

In Rai per un bel po’ di dirigeti si apre un weekend di terrore, o perlomeno di grande tensione. Perché la vox populi dice che mercoledì prossimo, in consiglio d’amministrazione, il direttore generale Luigi Gubitosi metterà mano alle nomine. L’ordine del giorno non è ancora compilato ma Gubitosi ha tempo fino a lunedì alle 10 e 30.

I nomi in lizza sono i seguenti:  Francesco Piscopo (da Sky) a direttore generale Sipra e soprattutto, Giancarlo Leone (o Angelo Teodoli) alla direzione di Raiuno (con gli ascolti in grande calo) al posto di Mauro Mazza che pare destinato a Raicinema.

Si racconta che Mazza minacci di andare dall’avvocato ma intanto tremano anche i suoi uomini e le donne di fiducia, i mazziani di ferro della rete, destinati a essere emarginati dal nuovo direttore. Nel mirino finirebbero Maria Teresa Fiore (è arrivata con Mazza dal tg2) la donna più potente della rete, responsabile di pianificazione mezzi e personale, nonché titolare dell’interim del palinsenso della rete da quando Chicco Agnese è andato in pensione; Michele Bovi (anche lui portato dal tg2) inventore del vincente Techetechetè e capostruttura dell’intrattenimento della rete. E’ un mazziano anche Adriano De Maio capo della segreteria di rete adesso anche a Domenica in, al posto della capostruttura Raffaella Santilli.

© Riproduzione Riservata

Commenti