Cronaca

Indagata Radio Islam per la "lista degli ebrei influenti"

L'elenco pubblicato online dall'emittente ha fatto scattare l'intervento della Procura di Roma. Possibile anche l'oscuramento del sito

radio islam blacklist ebrei

Redazione

-

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo in relazione alla diffusione di una lista di personalità di religione ebraica (con la definizione di "ebrei influenti in Italia") apparso sul sito Radio Islam, che potrebbe anche essere presto oscurato. I reati ipotizzati dalla magistratura sono di minaccia e diffamazione, con l'aggravante dell'odio razziale, e gli accertamenti sono stati delegati alla Polizia postale.

Tra i nomi citati nel lungo elenco ci sono anche quelli dei giornalisti Roberto Saviano, Paolo Mieli, Enrico Mentana, Gad Lerner e Clemente Mimum, oltre che degli imprenditori Carlo De Benedetti, John Elkann e Franco Bernabè.

A chiedere l'oscuramento del sito anche una nota di Gianluca Peciola, esponente di Sel: "Si tratta di un portale che fa chiaro riferimento all'odio antisemita strumentalizzando la religione islamica. Chiediamo alle autorità competenti di provvedere all'oscuramento del sito ed a fare gli approfondimenti tecnici e giudiziari necessari con prontezza", si legge nel documento, in cui viene anche espressa solidarietà alla comunità ebraica italiana.

Dura reazione anche da parte della Federazione nazionale della stampa italiana: "La decisione di Radio Islam di pubblicare un elenco di ebrei sionisti influenti nell'informazione e nello spettacolo in Italia è un'iniziativa squallida, razzista e intollerabile", scrivono in una nota Giuseppe Giulietti e Raffaele Lorusso, presidente e segretario generale della Fnsi. "In primo luogo offende i musulmani che hanno scelto la strada del dialogo e del rispetto. Queste liste ricordano tempi bui e muri che tutti dovremmo abbattere".

© Riproduzione Riservata

Commenti