Processo Ruby bis: condannati Mora, Fede e Minetti

Sette anni a Lele Mora ed Emilio Fede e cinque a Nicole Minetti. Le accuse: favoreggiamento e/o induzione alla prostituzione

Lele Mora, uno dei tre condannati al processo Ruby bis (Credits: ANSA/DANIELE MASCOLO)

È stata la giornata delle condanne nel processo Ruby bis: i giudici della V sezione penale del Tribunale di Milano hanno condannato Lele Mora ed Emilio Fede a 7 anni di prigione e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, e Nicole Minetti a 5 anni. Mora è stato condannato per favoreggiamento e induzione alla prostituzione, anche minorile, con le attenuanti generiche, mentre Fede è stato condannato per favoreggiamento e induzione alla prostituzione delle ragazze maggiorenni. L’ex igienista dentale, invece, secondo i giudici è colpevole di favoreggiamento alla prostituzione delle maggiorenni.

I pm avevano chiesto sette anni per tutti e tre gli imputati per induzione e favoreggiamento della prostituzione. Il collegio ha disposto anche la trasmissione degli atti alla procura per Silvio Berlusconi e altre 33 persone (compresi gli avvocati Ghedini e Longo) per valutare eventuali ipotesi di reato in relazione alle indagini difensive.

TUTTO SUL CASO RUBY

© Riproduzione Riservata

Commenti