1) PIETRO BAGOLAN  (E TUTTA LA SUA ÉQUIPE)

Ha separato assieme al collega Giancarlo Palmieri due gemelline siamesi algerine, Rahyenne e Djihene di 17 mesi. Date per spacciate, erano attaccate per il torace e condividevano in parte gli organi interni. La preparazione dell'intervento è durata più di un anno, passando per 11 interventi fino al successo raggiunto all'ospedale Bambino Gesù di Roma il 9 settembre 2017.

2) SILVIO BERLUSCONI

Il suo ritorno da protagonista nella politica italiana è stato suggellato dalla vittoria elettorale del candidato di centrodestra Nello Musumeci, che ha battuto l'avversario del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri nelle elezioni regionali siciliane.

3) BILL DE BLASIO

Anche per il sindaco italo-americano di New York una conferma elettorale. L'avvocato 56enne, alla guida della Grande Mela dal gennaio 2014, ha vinto per la seconda volta le elezioni amministrative con il 66,7% dei consensi. Potrebbe sfidare Donald Trump alle prossime presidenziali del 2020.

4) PIETRO GRASSO

L'ex magistrato e Presidente del Senato, dopo aver abbandonato le file del PD in polemica con Matteo Renzi alla fine di ottobre, potrebbe diventare a breve uno dei papabili candidati alla guida del partito.

5) MOHAMMED BIN SALMAN

Il principe ereditario saudita ha dato il via ad un terremoto politico, iniziando il giro di vite contro la corruzione dei vertici sauditi coinvolti. Dopo la reclusione degli indagati nell'hotel Ritz Carlton di Riad, ha continuato la sua azione di pulizia confiscando beni per cifre astronomiche.

6) BEBE VIO

Ancora un successo, l'ennesimo, per l'atleta paralimpica italiana di scherma. La sua irresistibile simpatia e inarrestabile forza hanno conquistato tutti nella gara valsa la medaglia d'oro nel fioretto ai mondiali di Roma contro la russa Viktoria Boykova.

7) DONALD TRUMP

"The Donald" è arrivato al suo primo giro di boa ad un anno esatto dalla vittoria elettorale contro Hillary Clinton. Il 45° Presidente degli Usa, il più discusso degli ultimi decenni, ha riempito quotidianamente le pagine dei media: dal Muslim ban al Russiagate alla Corea del Nord.

8) ANDREA PIRLO

Ha salutato il calcio giocato il campione bresciano. Icona del pallone mondiale dalla punizione micidiale, ha vinto tutto. Nel suo palmarès, 2 scudetti, 2 coppe dei Campioni, una Supercoppa e una Coppa Italia con il Milan; 4 campionati di fila nella Juventus e la Coppa del Mondo nella notte magica di Berlino nel 2006.

Dal 2015 ha giocato nei New York City.

9) DANIELE PIERVINCENZI

Il suo naso fratturato e sanguinante per le percosse ricevute da Roberto Spada, boss malavitoso di Ostia, ha scoperchiato una situazione fuori controllo nella cittadina del litorale romano. L'inviato della trasmissione di Rai2 "Nemo" si stava occupando delle elezioni amministrative e delle presunte infiltrazioni mafiose nelle liste locali.

10) KEVIN SPACEY

E'arrivato a fine carriera, ma senza i trionfi e le luci di Andrea Pirlo. Solo ombre per l'attore americano 58enne dopo l'ammissione di omosessualità che ha scatenato una serie di accuse di molestia da parte di diversi personaggi dello showbiz. Sarà cancellato e sostituito nell'' ultimo film  "All the Money in the World", le cui riprese erano già terminate.

© Riproduzione Riservata

Commenti