Il Papa su Twitter: ecco perché

Il 12-12-12 ci sarà il primo tweet di Benedetto XVI. Una svolta epocale anche per il Vaticano - l'ironia del web -

L'home page dell'account twitter del Papa

Ignazio Ingrao

-

Chissà se sarà Benedetto XVI a “ritwittare” il cardinale Angelo Scola o viceversa. Un fatto è certo entrambi ormai sono sul social network più cool del momento. L’arcivescovo di Milano (@angeloscola) ha già cominciato a diffondere omelie, discorsi e pensieri su Twitter “cinguettando” in 140 caratteri. Il Papa inizierà dal 12 dicembre, festa di Nostra Signora di Guadalupe, protettrice del Messico. L’account di Benedetto è @pontifex. E i tweet saranno pubblicati in inglese. Per leggerli in italiano l’account è @pontifex_it. In spagnolo @pontifex_es e sono anche in portoghese, tedesco, polacco, arabo e francese. Ma la Radio Vaticana sta anche sperimentando l’omologo cinese di twitter perché laggiù questo social network è bandito ma ne è stato creato uno analogo.

Certo non si potrebbero immaginare due teologi e pastori come Ratzinger e Scola più lontani da twitter: sembra quasi impossibile pensare di tradurre i loro complessi e articolati discorsi teologici in appena 140 caratteri. Ma la presenza di Benedetto su Twitter «vuole essere un incoraggiamento a tutte le istituzioni ecclesiali e ai credenti a porre attenzione nello sviluppare un profilo appropriato per sé e per le proprie convinzioni nel continente digitale», ha detto stamattina il presidente del Pontificio Consiglio delle comunicazioni sociali, monsignor Claudio Maria Celli.

Ratzinger inizierà twittando i testi delle udienze del mercoledì e rispondendo ad alcune domande sulla fede. Poi il servizio si amplierà. Il Papa è ormai presente in tutto l’universo digitale dai blog a youtube, passando per i numerosi siti collegati l’attività della Santa sede. Anche il cardinale Gianfranco Ravasi è su twitter (@CardRavasi) e la presenza di vescovi e porporati sui social network si va sempre più diffondendo. Presto ci sarà anche un app del Papa per lo smartphone e un e-book per l’anno della fede. Nelle prime due ore Ratzinger ha già totalizzato oltre 40 mila follower. Ma la domanda del giorno è: chi sarà il primo ad essere ritwittato da Benedetto?

© Riproduzione Riservata

Commenti