Rita Fenini

-

Papa Francesco ha oggi incontrato Leonardo di Caprio. Non certo per passione cinematografica ma per l'impegno che l'attore svolge nel campo della sostenibilità ambientale.

Vestito e cravatta scuri, camicia bianca, di Caprio, che ha detto al Papa in italiano: "grazie di avermi concesso questa udienza privata", è apparso a tratti impacciato alla presenza di Bergoglio, a cui ha donato un libro di illustrazioni del pittore olandese Hieronymus Bosch.

Sfogliandolo insieme al Papa, Di Caprio ha raccontato che "una raffigurazione della Terra di Bosch era appesa sopra il mio letto di bambino, l'aveva appesa mio padre. Per me ha sempre rappresentato il pianeta e l'utopia ecologica, e' stata un'ispirazione e una promessa di futuro".

L'attore ha poi donato al Papa un assegno della Fondazione da lui voluta in difesa dell'ambiente. Papa Francesco ha ricambiato offrendo una copia della sulla enciclica ecologica "Laudato sii" e un rosario.

Salutando l'attore, da lungo tempo impegnato in campagne ambientaliste con la sua fondazione per lo sviluppo sostenibile, papa Francesco ha detto: "preghi per me, non si dimentichi".

© Riproduzione Riservata

Commenti