Andiamo oltre la pagella
iStock
Andiamo oltre la pagella
Cronaca

Andiamo oltre la pagella

Consigli per finire bene l'anno scolastico: 11. I traguardi raggiunti.

Pillole bisettimanali per aiutare studenti (e famiglie) a restare motivati con la didattica a distanza. A firma di Marcello Bramati e Lorenzo Sanna, dirigenti e docenti dei licei Faes di Milano, nonché autori di Basta studiare! e Leggere per piacere (Sperling & Kupfer). Il mercoledì e la domenica, alle 8.30 su panorama.it, consigli, dritte e buone pratiche per concludere al meglio la scuola.

Fra pochissime settimane terminerà la scuola. Con un pensiero particolare oggi rivolto agli studenti più piccoli, quelli che forse vivono con maggiore passione la loro scuola primaria. È stato un anno davvero brutto, osiamo dirlo. La scuola, quella vera, fatta di emozioni, paure, entusiasmi, giochi, litigate e grandi amicizie con i compagni, di magliette da indossare il lunedì dopo la vittoria della squadra del cuore, di libri da leggere insieme con le compagne e con le maestre, ecco questa scuola è chiusa da mesi, finita in larghissimo anticipo.

I voti? La pagella? Gli adulti ne parlano, i politici discutono se sia meglio il voto in decimi o un giudizio sintetico, al termine di un anno scolastico così anomalo. I genitori spesso impostano sulle pagelle grandi progetti, regali, motivazioni, a volte anche purtroppo minacce e punizioni.

Ai bambini, invece, poco importa, generalmente. Per loro i traguardi e gli obiettivi sono quotidiani, gioie e insuccessi si misurano al termine di ogni pagina di quaderno. I concetti di sintesi e bilancio sono obiettivi a medio e lungo termine per loro. Proviamo quindi anche noi genitori ed educatori ad andare oltre le pagelle di quest'anno scolastico e a vivere insieme a figli e studenti i loro traguardi.

Che cosa hanno imparato alla fine della primavera? Sono cresciuti in autonomia, molto spesso anche in responsabilità, hanno dovuto misurarsi con l'ordine, mettendo a posto scrivania e cameretta, aspetto fisico e cartelle virtuali, planning e fotocopie, hanno imparato a utilizzare drive, meet, zoom, ad allegare e scaricare documenti e foto. Hanno imparato a gestire ricerche personali, di classe e a piccoli gruppi, scontrandosi giorno dopo giorno con diplomazia e puntualità.

Tutto questo molto spesso da soli e quasi sempre con l'entusiasmo di chi si aggancia alla scuola, alla maestra e ai compagni, perchè la scuola ai piccoli manca sempre. Loro continuano a crescere, l'hanno fatto anche quest'anno, speriamo davvero di poterli rivedere a settembre tutti insieme, nella loro classe.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti