Napoli, tutto esaurito al parcheggio per coppiette

Overbooking a "La Parada Del amor" a Pozzuoli, alle porte di Napoli: un parcheggio con appositi divisori per l'amore

Nella foto "La Parada del Amor" a Pozzuoli, Napoli, dove le coppiette possono appartarsi in intimità, lontano da pericoli e occhi indiscreti. Credits: Facebook.com

Eleonora Lorusso

-

Un prato, una trentina di posti auto, tutti debitamente separati da divisori, a prova di curioso. Si chiama "La Parada Del amor", sorge a Pozzuoli, alle porte di Napoli, poco distante dal Vesuvio e soprattutto nella zona sulfurea, dove si gode di un benefico "Viagra naturale". L'ideale per le coppiette a caccia di un posto discreto e sicuro dove appartarsi. E stando all'overbooking registrato pochi giorni fa, pare che l'idea del parcheggio dell'amore piaccia e non poco da queste parti.

Varcato l'ingresso ci sono una serie di posti auto, appunto, con "pannelli divisori per garantire la tua privacy nei tuoi momenti di intimità e relax", come si legge sulla pagina Facebook che pubblicizza l'attività . A ideare questo "love park", "immerso nel verde, a contatto con la natura", dove trovare tranquillità e protezione "da occhi indiscreti e malintenzionati" sono stati due fratelli di Giugliano, Riccardo e Daniele, di 31 e 37 anni. "Abbiamo preso spunto da due iniziative analoghe a Crema e Bari e abbiamo provveduto ad evitare gli errori burocratici commessi in quei due casi" spiega Riccardo a Panorama.it. L'ingresso al parcheggio costa 5 euro e dà diritto a due ore di sosta, prolungabili al costo di 1,50 euro per le ore o frazioni successive. In omaggio, all'ingresso, anche un kit con un preservativo e un opuscolo informativo sul sesso sicuro, messi a disposizione grazie al supporto dell'Associazione Nazionale No AIDS Onlus. Non solo. Agli avventori viene offerta anche la possibilità di godere del "viagra naturale": il parcheggio si trova infatti nel cuore della Solfatara, avvolta dai vapori sulfurei, che secondo alcuni studi aiuterebbe gli uomini con problemi di erezione.

La privacy è garatita: all'ingresso di questo "hotel a ore a cielo aperto" non è previsto alcun controllo di documenti, diversamente dagli alberghi. La Parada del Amor è aperta tutti i giorni, tranne il martedì (giorno di riposo, come ricordano i gestori dalla loro pagina Fb), dalle 18 alle 2 del mattino, mentre dal venerdì alla domenica l'orario è prolungato fino alle 4 del mattino.  

Nato sull'esempio di Trani e Cremona, dove sono sorte le prime due strutture del genere, qui però ci sarebbe il valore aggiunto proprio del "viagra naturale". Ma se a Trani il Sindaco ha "bendetto" l'iniziativa, qui non sono mancate le proteste, soprattutto da parte del vescovo, Mons. Gennaro Pascarella, che si è detto "amareggiato" e ha spiegato che si tratta di un'iniziativa "lontana dalla nostra etica". Da parte sua, il Sindaco, Vincenzo Figliola, è sembrato sorpreso dell'apertura del love park, tanto da dichiarare di aver disposto "immediati accertamenti" per verificare se il parcheggio dell'amore abbia le debite autorizzazioni. Secondo l'Amministrazione, i titolari dell'attività avrebbero presentato una dichiarazione di inizio attività per un parcheggio, senza però specificare dettagli sulle peculiarità del parcheggio stesso. Critico anche il presidente della Pro-Loco, Giorgio Cirillo, a cui non piace la collocazione del parcheggio dell'amore in una zona a forte vocazione turistica.

Sarà forse per questo che al momento La Parada Del amor è momentaneamente chiusa: "Abbiamo ricevuto una notifica relativa ad alcune irregolarità, questione di carte che mancano e che stiamo provvedendo a fornire all'Amministrazione, che ha contestato la mancanza di autorizzazione al passo carrabile e cose simili" spiega ancora Riccardo. Nessun tentativo di bloccare il parcheggio dell'amore? I due fratelli sembrano molto sereni, non si preoccupano: "Abbiamo affidato tutto all'avvocato e all'ingegnere che ha realizzato il progetto. I numeri e i clienti sono dalla nostra parte: la scorsa domenica abbiamo fatto overbooking". Ma avete parlato col Sindaco? "Ci abbiamo provato, abbiamo chiesto un colloquio conoscitivo, ma ci hanno rimbalzato". Quanto a Panorama.it, contattata la segreteria del primo cittadino, non ha ancora avuto la possibilità di parlare con lui.

Ma chi si presenta da voi? "Ci sono molti giovani, ma anche diverse coppie sposate, in cerca di privacy e tranquillità fuori da casa, ma soprattutto lontano dai bambini! Non mancano comunque neanche anziani". Il successo è dimostrato poi dal fatto che i due fratelli sono già stati contattati da diversi imprenditori, interessati a questo tipo di attività, per aprire nuove "succursali". Non male per due persone che arrivano da situazioni lavorative "instabili": uno è un operaio in cassa integrazione, l'altro da fatto di tutto, dall'agente di commercio all'investigatore privato. L'accoglienza alla "Parada Del amor" è stata piuttosto calda, poi, non solo da parte dei primi clienti. Una mamma, Raffaella, che si dice cattolica, sulla pagina Facebook de La Parada del Amor scrive infatti che preferisce che i suoi figli "si appartino in un luogo sicuro e sorvegliato piuttosto che rischino di essere rapinati e violentati per strada...l'amore è una cosa bella, PROTEGGIAMOLA". A sostenere il progetto di Riccardo e Daniele, sono poi anche i Verdi della Campania, felici per un'attività a impatto pressocchè zero sul territorio. 

© Riproduzione Riservata

Commenti