Cronaca

Lutto nella politica: è morto Gianroberto Casaleggio

Si è spento in una struttura ospedaliera di Milano il fondatore con Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle

Si è spento a 61 anni Gianroberto Casaleggio, fondatore con Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle. Il decesso è avvenuto alle 7 di questa mattina all'Istituto Scientifico Auxologico di via Mosè Bianchi a Milano, nella cui camera ardente è già stata composta la salma, mentre i funerali si terranno sempre nel capoluogo lombardo giovedì 14 aprile, alle ore 11, alla Basilica di Santa Maria delle Grazie

Nato a Milano il 14 agosto 1954, nell'aprile del 2014 Casaleggio era stato operato d'urgenza per un edema al cervello al Policlinico di Milano e da alcuni giorni si trovava ricoverato all'Auxologico sotto falso nome per tutelarne la privacy.

Soltanto qualche giorno fa, a seguito di un articolo apparso su La Stampa, Gianroberto Casaleggio era intervenuto per smentire la voce di un imminente passaggio di consegne al figlio Davide a causa del precario stato di salute.

 

L'addio di Beppe Grillo
"Questa mattina è mancato Gianroberto Casaleggio, il cofondatore del MoVimento 5 Stelle. Ci stringiamo tutti attorno alla famiglia. Gianroberto ha lottato fino all'ultimo". Questo è quanto si legge in un post appena apparso sul blog di Beppe Grillo, nel quale figura anche un passaggio della lettera inviata dallo stesso Casaleggio al Corriere della Sera: "Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun contributo pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la societa' in cui vive".

Da fonti dell'entourage del comico ligure si è quindi appreso che in segno di lutto è stato annullato lo spettacolo teatrale in programma questa sera al Teatro Augusteo di Napoli, con Beppe Grillo che starebbe per lasciare l'hotel in cui si trovava per raggiungere Milano e rendere l'ultimo saluto a Casaleggio.

Casaleggio: il santone di Grillo


Tantissimi i messaggi di cordoglio alla famiglia provenienti dal mondo della politica e non solo. A rattristarsi per la scomparsa di Casalegno anche Dario Fo: "E' una perdita gigantesca per il Movimento", ha detto il premio Nobel, da sempre vicino al M5S, "e non so immaginare quali conseguenze possano verificarsi, ma sono certo che le persone straordinarie che ne fanno parte, specie i giovani dell'ultima generazione, saranno in grado di proseguire sulla giusta via".

Davide Casaleggio, l'erede designato tra azienda e politica
© Riproduzione Riservata

Commenti