Chiara Degl'Innocenti

-

Sarà un fine settimana caldissimo, in Italia ma anche nel resto d'Europa, con temperature molto elevate, fino a 10 gradi oltre la media.

E' il preludio di un'estate che sarà rovente e caratterizzata da una penuria d'acqua. Prepariamoci. Soprattutto ad agosto. Secondo un’analisi degli esperti del sito ilmeteo.it i mesi estivi saranno caratterizzati da "fiammate africane". Calda estate, dunque, anche se non certo la più torrida.

Allarme siccità in Italia: da Nord a Sud tutte le zone a rischio

Da trent’anni a questa parte in Europa le estati hanno registrato un innalzamento medio della colonnina. In uno studio apparso su Environmental Research Letters Journal dal 1986, le temperature medie estive sono superiori di 1,3 gradi C. Negli ultimi trent’anni inoltre le ondate di calore sono state più lunghe e più frequenti.

Siccità, arriva dopo mesi asciutti da record

Restringendo il campo all'estate del 2000, altri studi hanno rivelato che negli ultimi 17 anni il clima è stato dominato con più frequenza dall'anticiclone africano, che ha preso il posto di quello delle Azzorre che, di conseguenza, ha aumentato anche il numero delle ondate di calore. Dal 2000, in ordine crescente, le estati più calde in Italia sono quelle del 2011, 2009, 2007, 2006, 2012 e 2003. E l'estate 2017?

La mappa dell'estate 2017

Con un fine giugno molto afoso, in particolare nei grossi centri urbani e durante le ore serali, si toccheranno anche i 37-39. In luglio invece sono attese piogge superiori alla norma rispetto al periodo, specie sul versante del Mar Tirreno, arco alpino e aree di nord-ovest. Diverso ad agosto, mese in cui i valori termici saranno sopra alla media ovunque, dovuti allo stazionamento dell’alta pressione nordafricana che porterà a temperature torride e persistenti.

Non a caso infatti questo mese è stato battezzato come Caronte (traghettatore di aria molto calda sahariana, ma di una possibile non eccessiva continuità) temendo la siccità nelle zone meridionali del Paese e con temperature, in alcune aree, che potrebbero essere superiori di 2-3 gradi C rispetto alla norma.

Anche le previsioni dell’European Centre for Medium-Range Weather Forecasts (ECMWF, ovvero, organizzazione intergovernativa indipendente supportata da 34 Paesi) secondo cui l'estate in Italia sarà caratterizzata da un caldo eccezionale tra fine giugno, luglio e agosto.

Gli anni più bollenti

Secondo il Servizio Meteorologico del Regno Unito, Met Office, il 2017 è caratterizzato da mesi molto caldi, ma sicuramente non come lo sono stati il 2014, il 2015 e il 2016 (tra gli anni più caldi mai registrati dal 1850). Secondo l'ente britannico l'elemento di spicco sarà l'assenza del El Nino, il fenomeno che ha contribuito a rendere il 2016 l’anno più caldo della storia. Secondo le loro previsioni la temperatura globale nel 2017 dovrebbe essere di 0.75°C oltre la media 1961-1990, a differenza dei +0.84°C registrati nell'anno corrente.


© Riproduzione Riservata

Commenti