maltempo_italia
Cronaca

Maltempo in Italia: possibile ciclone tropicale sulla Sicilia

L'allarme lanciato dal Dipartimento della Protezione Civile, i cui esperti non sono però in grado di prevedere la traiettoria del fenomeno

Un ciclone di tipo tropicale potrebbe abbattersi nel tardo pomeriggio sulle coste della Sicilia, anche se la sua traiettoria "non è esattamente prevedibile", come hanno affermato gli esperti. Il Dipartimento della Protezione Civile e le autorità regionali stanno attivando tutte le misure per ridurre i rischi, prendendo in considerazione anche la possibilità di interrompere le attività all'aperto sull'isola.

La scorsa notte un nubifragio ha causato notevoli danni a Messina, con allagamenti di strade, negozi e cantine. Nel centro della città sono caduti due grossi alberi che hanno danneggiato cinque automobili parcheggiate. Nel villaggio di Galati Marina per una intensa mareggiata che sta erodendo il litorale e in provincia, a Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto, diverse strade sono impraticabili e le Isole Eolie sonoBisolate a causa del forte vento che soffia da Est-Sud-Est.



 

Rimangono in allerta "rosso" nel Lazio le zone meridionali del territorio, in particolare le province di Latina e di Frosinone, dove sono in corso i fenomeni di maggiore criticità dovuti all'ondata di maltempo. Attorno al capoluogo pontino si sono verificate delle esondazioni di canali, e si è sollevato in volo un elicottero della Forestale per monitorare la situazione.  A Roma stamattina il vento ha fatto crollare un simbolo della zona est della città, l'Alberone, che da il nome all'omonima piazza. L'albero si è schiantato ferendo una donna e lievemente anche una ragazzina di 13 anni. Anche alcune parti dell'intonaco del muro della Breccia di Porta Pia si sono staccate, crollando al suolo. Sono oltre 2mila le chiamate arrivate alla Sala operativa della Protezione Civile di Roma che ha gestito circa 250 interventi, di cui 150 per allagamenti in particolare a Corcolle, Ostia e Talenti. Le zone dove si è concentrata la maggiore quantità di precipitazioni, tra i 50 e i 70 millimetri, sono state Castel Giubileo, Tor Vergata, Macao e Pratolungo. L'allerta rossa nella Capitale però è cessata ieri a mezzanotte.

Forte vento e pioggia stanno causando disagi in Puglia e in diversi comuni del tarantino. Numerosi alberi sono caduti soprattutto nel versante occidentale della provincia ionica e i sindaci di diversi comuni hanno chiuso le scuole. Nessuna ordinanza a Taranto, ma il sindaco Ippazio Stefano ha raccomandato ai cittadini "le massime precauzioni per tutelare la propria incolumità e per mettersi a riparo da situazioni di pericolo".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti