maltempo23-1000x600
Cronaca

Maltempo, nuova emergenza al Nord

Mentre si fanno i conti dei danni e si litiga sulle responsabilità, è di nuovo allarme rosso

Dopo i morti, i danni e la breve tregua di ieri, torna la paura dal cielo per diverse zone di Liguria, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. In particolare, si prevedono piogge abbondanti al Centro Nord, in particolare su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Lazio e Sardegna, che colpiranno poi anche Abruzzo e Molise.

 

Intanto, è anche tempo di bilanci economici del disastro. Il più pesante è quello della Liguria, circa un miliardo di euro che, solo in minima parte saranno coperti dalla Regione, dice il governatore Burlando puntando il dito contro le istituzioni: "colpa dei condoni".

Dall'Australia, dove si trova in visita, il premier rispedisce le accuse al mittente: "Io ho fatto un piano a volumi zero. Ora pensiamo a mettere a posto i danni".

Il messaggio di Renzi è stato poi ribadito da Palazzo Chigi: "Ha detto una semplice verità. In alcune regioni è stato gestito male il territorio, costruendo troppo, costruendo male. Mettiamoci al lavoro. Poi cambieremo le regole".

In mattinata, è previsto l'arrivo in Liguria - su cui è prevista pioggia anche nella giornata di oggi - del capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, con il sottosegretario Delrio che, nel Palazzo del governo di Genova, incontreranno oltre alle istituzioni regionali e comunali anche i sindaci colpiti dalle alluvioni del Ponente genovese.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti