Rita Fenini

-

80 figure alte 10 metri per una lunghezza di 550, questa 'Triumphs and laments', il murales con cui l' artista sudafricano William Kentridge ha ricostruito le grandi tensioni che hanno animato la storia sociale della Città Eterna dalle origini ad oggi.

Realizzata nel tratto delle banchine del Tevere fra Ponte Mazzini e Ponte Sisto, dopo l' idropulitura della patina biologica accumulatasi sui muraglioni di travertino, l' opera è stata "donata" dall' artista alla Capitale il 21 aprile, proprio nel giorno del Natale di Roma. Ieri sera il debutto ufficiale, con due processioni musicali ideate dallo stesso Kentridge: in scena più di 100 musicisti e comparse, che in un gioco di luci e ombre hanno dato forma ai personaggi del racconto.

Il murales di Kentridge durerà al massimo 3/4 anni, fino a quando la patina di sporco non tornerà a ricoprirlo


© Riproduzione Riservata

Commenti