Cronaca

Giornata nazionale per la lotta alla pedofilia

Telefono Azzurro lancia un allarme: dal 2012 sono quasi triplicati i casi di adescamento online dei minori

Abusi minori

iStock/Thinkstock

Nella Giornata nazionale per la lotta alla pedofilia e alla pedopornografia, Telefono Azzurro lancia un allarme preoccupante: sono quasi triplicati in due anni i casi di adescamento on line, passando dal 4,4% al 14,2% dal 2012 al 2014. 

Non solo, crescono le segnalazioni di abusi che riguardano vittime adolescenti in Italia, passando dal 16,7% del 2012 al 25% del 2014.
I dati sono stati resi noti durante la conferenza di oggi "Lotta alla pedofilia: nuovi strumenti per un'azione concreta", promossa in occasione di questa giornata.

I dati confermano il "primato” femminile delle vittime di abusi (71,9%) e l'alta percentuale di minori di 11 anni che ne sono vittime (43,8%).
La percentuale delle vittime abusate di origine straniera è del 20% rispetto ai casi segnalati.

Come ha dichiarato il residente di Telefono Azzurro, Ernesto Caffo: "I nostri dati confermano che è sempre più facile per gli adulti inserirsi nelle conversazioni tra minori: il pedofilo è spesso una persona lucida che sa usare i meccanismi di relazione per superare le barriere difensive dei ragazzi e dei bambini".

I dati sono davvero preoccupanti se si pensa che, molte volte, i casi di violenza vengono coperti da omertà. E i più piccoli non sono in grado di difendersi da soli.


Fonte: Ansa

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti