Cronaca

L'estate non è finita: con agosto torna il caldo africano

Altra ondata di calore in arrivo nel Centro-Nord per effetto di un nuovo anticiclone. E a luglio si è registrato il record assoluto di consumi energetici

agosto_caldo_africano

Redazione

-

Dopo le torride settimane di luglio, ecco arrivare un altro periodo "di fuoco" per chi non ama le alte temperature: è infatti prossima una nuova e intensa ondata di caldo africano, che soprattutto al Centro-Nord porterà la colonnina di mercurio a raggiungere i 38-39°C nelle giornate di giovedì 6 e venerdì 7 agosto, con l'afa in aumento in tante città.

Ghiacciai in difficoltà
A ridare vigore all'estate è l'anticiclone nordafricano che si estenderà dall'Algeria alla Bielorussia lungo quasi 5 mila chilometri. Aggiungono i meteorologi del Centro Epson Meteo: "Lo zero termico si innalzerà oltre i 4.500 metri sulle Alpi, mettendo a dura prova i nostri ghiacciai già in forte sofferenza. Il graduale e inesorabile aumento delle temperature riguarderà specialmente il Centro-Nord dal momento che il Sud sta già vivendo una fase decisamente calda".

Le zone più bollenti
Le punte massime saranno distribuite in maniera più o meno uniforme in tutto il territorio, con i 40°C che saranno sfiorati in particolare nella pianura padana centrale, oltre che nelle pianure e valli interne dei versanti tirrenici e della Sardegna. "La durata di questa nuova fase di caldo africano non è attualmente possibile da definire", spiegano poi i meteorologi. "La tendenza più probabile per il momento sembra una persistenza di almeno 10 giorni da parte di questa struttura anticiclonica, la quale verrà di tanto in tanto insidiata da qualche impulso perturbato 'vagante', ma sostanzialmente incapace di interrompere il flusso di correnti tropicali verso il Mediterraneo".

A luglio boom di consumi energetici
Intanto dal servizio mensile su domanda e offerta della Staffetta Quotidiana sui dati di Snam Rete Gas e del ministero dello Sviluppo economico emerge che le elevate temperature di luglio hanno portato a un nuovo record storico nella richiesta di elettricità, trainando i consumi di gas, che sono a loro volta cresciuti in doppia cifra dopo un paio di mesi poco mossi. In particolare, secondo le elaborazioni riguardanti lo scorso mese l'Italia ha consumato 4.476,2 milioni di metri cubi di gas, in aumento di oltre 600 milioni di mc sullo stesso mese del 2014 (+16,8%) e di quasi 500 milioni sul 2013 (+11,9%). 

© Riproduzione Riservata

Commenti