Cronaca

Donne e violenza, ancora una giornata nera

Una cinquantenne è stata uccisa dal marito in un bar e un'altra donna è stata massacrata a martellate dal suo convivente

Spara e uccide la moglie al bar, orrore in periferia Roma

Redazione

-

Ancora due donne vittime di violenze in famiglia, in due episodi di cronaca drammatici. Il primo è avvenuto ieri sera alla periferia di Roma. Un uomo, Augusto Nuccetelli, 51 anni, ha seguito la moglie in un bar e l'ha freddata con quattro colpi di pistola, davanti agli occhi increduli di clienti e passanti, ancora sotto shock.

- LEGGI ANCHE: Femminicidio e violenza, perché non è (ancora) un mondo per donne

- LEGGI ANCHE: Femminicidio, 6 storie per non dimenticare l'orrore

Il bar teatro dell'omicidio è in via di Lunghezza, periferia est di Roma. Secondo le prime informazioni, l'uomo, un 51enne italiano con piccoli precedenti, avrebbe seguito la moglie, Assunta Finizio, all'interno del bar. Lì avrebbe estratto la pistola esplodendo quattro colpi raggiungendo la compagna alla mano, all'addome e al petto.

L'omicida, stando alle testimonianze di chi si trovava sul posto, avrebbe poi tentato la fuga sbarazzandosi dell'arma in una stradina limitrofa. Passanti e clienti, però, hanno allertato immediatamente la polizia che è intervenuta. In questura Nuccetelli avrebbe ammesso le proprie responsabilità. La coppia abitava in zona e la donna era una cliente abituale del bar. Stando alle testimonianze di chi li conosceva, i due erano spesso protagonisti di litigi e probabilmente si stavano lasciando, forse per una relazione extraconiugale di lui.

E anche la Lombardia ieri ha avuto la sua vittima di violenza domestica: a Briosco (Monza) un uomo di 44 anni ha aggredito la convivente con un martello ferendola gravemente alla testa e poi si è tolto la vita gettandosi da un ponte. L'aggressione sarebbe avvenuta intorno alle 18 a casa della coppia: l'uomo, dopo aver lasciato la sua compagna di 39 anni in fin di vita in casa, ha guidato fino a Carate Brianza (Monza) dove si è tolto la vita. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri di Seregno (Monza) e del Nucleo investigativo di Monza la coppia era in via di separazione. I due hanno due bambini di 8 e 2 anni che nel pomeriggio di ieri erano stati affidati ad alcuni parenti. La donna è stata trasportata in coma all'ospedale San Gerardo di Monza.

© Riproduzione Riservata

Commenti