Catalogna-Barcellona-omicidio
Cronaca

Cosa sappiamo finora sull'italiano ucciso a Barcellona

L'uomo, 34 anni, sarebbe stato accoltellato dopo una lite. Ancora ignote le generalità della vittima, la polizia spagnola cerca l'assassino

Un italiano di 34 anni, di cui non sono state ancora diffuse le generalità, è stato ucciso nella notte di mercoledì 22 novembre 2017, a Barcellona. La vittima è deceduta a causa delle gravi ferite da arma da taglio, un omicidio che si sarebbe verificato dopo una lite con un'altra persona. La polizia catalana, i Mossos d'Esquadra, ha visionato le telecamere della zona e si sta muovendo per trovare il responsabile: è caccia all'uomo.

La rissa

Da quel che trapela sui media spagnoli la polizia è stata chiamata intorno alle 4,30 di notte per una rissa tra due persone nella zona popolare del Raval. Il quartiere è uno dei quattro distretti della Ciutat Vella, tra i più popolati e con la più alta densità criminale, soprattutto per il traffico di droga. A dare l'allarme sarebbero stati alcuni ragazzi dopo aver sentito delle grida e trovato tracce di sangue in strada.

Il ritrovamento

La polizia è arrivata in Calle Princep de Viana dove è stato ritrovato il corpo in fin di vita del 34enne italiano e nessuna traccia dell'aggressore. Un'ambulanza ha prestato il primo soccorso all'uomo che è stato poi trasportato d'urgenza all'Hospital del Mar di Barcellona dove è morto intorno alle 14,30 di giovedì 23 novembre 2017.

1248765

Le indagini

La polizia ha aperto un'indagine e iniziato le ricerche del secondo uomo coinvolto nella rissa. Sono state visionate le telecamere a circuito chiuso della zona e interrogati i testimoni presenti nell'orario in cui potrebbe essere avvenuto l'omicidio.

Un altro italiano ucciso

Solamente lo scorso agosto un altro italiano aveva trovato la morte a Barcellona. Niccolò Ciatti era stato brutalmente ucciso in una discoteca di Lloret de Mar da tre russi poi indagati per omicidio.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti