Cronaca

Charlie Hebdo, Il Vernacoliere: "Dialogheremo con l'Isis"

Il direttore del mensile satirico toscano annuncia un'edizione straordinaria: a colpi di vignette verso i terroristi

Nadia Francalacci

-

“Dialogheremo con l’Isis”. Mario Cardinali, Direttore del mensile di satira il Vernacoliere annuncia l’uscita di un numero speciale del suo giornale. L’edizione “straordinaria”, della rivista con sede a Livorno, uscirà a poco più di 20 giorni dagli attentati di Parigi, il prossimo 30 gennaio. “Sarà una edizione completamente diversa rispetto alle precedenti- assicura il direttore a Panorama.it - ma non verrà snaturata della sua satira, quella che ci ha sempre contraddistinto nel nostro genere”

Direttore, perché la prossima uscita sarà “straordinaria”?
Si tratta di una serie di vignette e di dialoghi in chiave ecumenica rivolti alla pace e al confronto tra le religioni e le diverse culture. In sostanza cercheremo di fare dialogare, attraverso la satira, chi non riesce a parlare e a confrontarsi.

Molti vorrebbero che lei pubblicasse vignette con il Profeta…
Assolutamente no. Nessun riferimento al Profeta Maometto. E’ vero, in moltissimi me lo hanno chiesto e molti altri si aspettano che nel prossimo numero io esca con vignette su Maometto ma io non ho intensione di farlo. Che sia chiaro, non è una scelta dettata dalla paura ma semplicemente perché non ho mai deriso il Profeta o l’Islam e non è mia intenzione farlo proprio adesso. Ho sempre avuto massimo rispetto per le religioni e le culture. La satira del Vernacoliere è differente da quella dei colleghi del Charlie Hebdo, e pur trattandosi di una edizione diversa dalle precedenti, la linea editoriale non verrà comunque tradita: nessun insulto, nessuna provocazione.

Lei ha detto che parlerà con l’Isis..in che modo?
In livornese! Proveremo a dialogare in modo ironico con i terroristi islamici e, se possibile attraverso una risata e una vignetta, a riflettere anche un pochino. Comunque non ho intenzione di svelare niente. Posso solo assicurare che sarà un numero davvero unico. Una edizione da leggere, commentare e perché no, anche da utilizzare per trarne spunto per qualche seria riflessione.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Charlie Hebdo: parla il direttore del Vernacoliere

"Vogliono gli eretici da bruciare. Le vignette sono solo un pretesto". Mario Cardinali punta l'indice contro l'islamismo oscurantista

Commenti