Centri estivi: ecco le norme del Governo
Centri estivi: ecco le norme del Governo
Cronaca

Centri estivi: ecco le norme del Governo

Tutte le regole da seguire per i comuni che stanno pensando alle attività estive per i ragazzi

Il Dipartimento per le politiche della famiglia, per gestire in sicurezza la fase 2 dell'emergenza covid-19 riguardante le attività ludiche e ricreative e sociali di bambini ed adolescenti, ha redatto le linee guida per i centri estivi.

Ecco il Documento sulle norme per i Centri Estivi

LINEE GUIDA CENTRO ESTIVI 2020.pdf

In base a queste disposizioni molti comuni d'Italia, hanno pubblicato degli avvisi per la concessione temporanea amministrativa di centri estivi per minori a partire dai 3 anni. I progetti potranno essere presentati dagli enti interessati, dai soggetti gestori da questi individuati, nonché da organizzazioni ed enti del Terzo Settore. All'interno di questa prospettiva, molte sperimentazioni innovative si sono sviluppate non solo all'interno di esperienze internazionali nordeuropee di più lunga tradizione, ma per meritoria iniziativa di quelle realtà locali che hanno positivamente investito in questo settore.

Tra i criteri di assegnazione c'è la circoscrizione in fasce di età, in modo da determinare condizioni di omogeneità fra i diversi bambini e adolescenti accolti, le condizioni di salute dei partecipanti all'offerta delle attività considerate con l'aiuto del pediatra di libera scelta e ulteriori prescrizioni per l'accoglienza di bambini o adolescenti con disabilità.

Queste linee guida sono state redatte in coerenza con gli orientamenti contenuti nel documento della Società italiana pediatri, a cura della Regione Emilia-Romagna ed il documento di Proposte per la ripresa delle attività educative e scolastiche è stato elaborato dell'associazione nazionale comuni italiani ed integrato dalle raccomandazioni del Comitato tecnico-scientifico del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti