Ed i Cardinali parlavano di Grillo

Nel giorno dell'addio di Papa Benedetto XVI, i porporati in Vaticano parlavano della politica italiana e non del prossimo Conclave - tutto sulle dimissioni - le foto dell'addio - Benedetto XVI ed il terzo segreto di Fatima - Il dossier "segreto"

papa

I Cardinali ieri in Vaticano al commiato di Papa Benedetto XVI – Credits: L'Osservatore Romano - Vatican Pool via Getty Images

Ignazio Ingrao

-

Ieri mattina alle 11, nella sala Clementina del palazzo apostolico per salutare Benedetto XVI, i 28 cardinali italiani erano quasi al completo: tutti i porporati di Curia, come Tarcisio Bertone, Angelo Sodano, Angelo Amato, Attilio Nicora, Renato Martino, Francesco Coccopalmerio, più gli arcivescovi diocesani, in particolare il presidente della Cei, Angelo Bagnasco, Crescenzio Sepe, Giuseppe Betori, Camillo Ruini. Insieme con i capidicastero italiani non cardinali, tra cui Vincenzo Paglia e Rino Fisichella.

Tanta commozione e affetto. Ma se si porgeva l’orecchio a quanto si dicevano nei piccoli conciliaboli a margine della cerimonia, come è stato riferito a Panorama, il tema ricorrente delle discussioni non era la scelta del nuovo pontefice bensì la preoccupazione per il futuro dell’Italia.

L’esito elettorale, in particolare l’ascesa di Beppe Grillo, e le prospettive di instabilità nella guida del Paese sembrano preoccupare i porporati più della scelta del successore di Benedetto XVI. I discorsi e i commenti dei cardinali erano piuttosto allarmati, non nascondevano il disappunto quanti avevano puntato su Mario Monti. Per tutti il futuro appare incerto e il timore di un peggioramento della situazione economica cresce. Ansie e preoccupazioni che sono state confermate a Panorama direttamente da diversi porporati all’uscita dell’incontro con il papa. Tuttavia il “partito italiano” del conclave non solo appare diviso sulla scelta del nuovo pontefice ma anche sulle strategie da seguire in questa fase politica. Molto diverse infatti sono le sensibilità dei cardinali di casa nostra.

© Riproduzione Riservata

Commenti