Redazione

-

Un attentato esplosivo nella notte ha colpito una stazione dei Carabinieri della periferia di Bologna. Due taniche di benzina innescate da una miccia sono state posizionate davanti all'ingresso della stazione Corticella di via San Savino: l'ordigno ha provocato danni ma non ci sono feriti tra i militari all'interno.

Le modalità farebbero pensare alla matrice anarchica, ma sono in corso accertamenti; nel pomeriggio in città è atteso il premier Matteo Renzi per un incontro in vista del Referendum.

Il ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, bolognese, è arrivato in via San Savino a Bologna, per rendersi conto personalmente dei danni provocati dall'attentato. Galletti è entrato nei locali, accompagnato dal comandante regionale dell'Arma, generale Adolfo Fischione, e dal comandante provinciale, colonnello Valerio Giardina. "Un attentato vigliacco. Se l'obiettivo era quello di rendere più debole l'Arma dei Carabinieri sappiano che invece questo è il miglior modo per renderli più forti e rendere più forte lo Stato".

Questo il commento del ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti, arrivato ad esprimere "vicinanza alle forze dell'ordine" da parte del Governo (ANSA/AGI)

© Riproduzione Riservata

Commenti