omicidio-15enne-foggia
Cronaca

Uccisa a 15 anni, quel che sappiamo sull'omicidio di Foggia

Nicolina è stata assassinata dall'ex compagno della madre che poi si è tolto la vita con la stessa arma

Un terribile caso di omicidio-suicidio ha sconvolto la comunità di Ischitella, provincia di Foggia. Il 37enne Antonio Di Paola ha sparato alla figlia 15enne della sua ex compagna per poi togliersi la vita. La vittima era arrivata agli Ospedali Riuniti di Foggia in condizioni disperate ed è deceduta alle 7 di mattina del 21 settembre.

Le denunce

La tragedia è stata l'apice di una situazione domestica disperata che persisteva da tempo. La madre della vittima, Donatella Rago, aveva più volte denunciato l'ex compagno per i litigi, le minacce e gli abusi subiti. Per questo aveva deciso di cambiare vita, trasferendosi in Toscana e scatenando così la furia di Di Paola. Nicolina, così come i suoi fratelli, non aveva però seguito la madre ed era rimasta ad Ischitella, con i nonni.

L'aggressione

Di Paola ha avvicinato la bambina alle 7,30 di mattina mentre aspettava l'autobus per andare a scuola insieme ad un'amica. L'uomo ha tentato di estorcere il nuovo indirizzo della madre e dopo il rifiuto le ha sparato con una semiautomatica calibro 22, colpendola in pieno volto. Il proiettile si è fermato nel cervello della vittima che è stata trasportata in condizioni disperate agli Ospedali Riuniti di Foggia con una ferita non operabile.

 

L'assassino

Dopo aver sparato alla bambina Antonio Di Paola è scappato a piedi verso i boschi che circondano Ischitella. I carabinieri hanno immediatamente iniziato la caccia all'uomo che è stato trovato morto poco dopo. L'assassino si è tolto la vita con la stessa arma dell'omicidio, una tragedia annunciata sulla quale adesso indagano gli inquirenti.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti