Aerei militari precipitati: tutte le stragi

Ad Ascoli Piceno due Tornado in volo di addestramento si sono scontrati. Ecco tutti gli incidenti aerei che hanno coinvolto velivoli militari e che hanno causato la perdita di vite umane

Un'immagine della terribile tragedia di Ramstein delle Frecce Tricolori – Credits: Ansa

Nadia Francalacci

-

 “Stavo lavorando al computer nella mia casa ad Ascoli Piceno, quando ho sentito passare un aereo sopra di me. Mi sono affacciato alla finestra e pochi secondi dopo, all'incirca dalla direzione opposta, ho visto giungere un altro caccia  – ricorda un testimone - ho visto i due velivoli scontrarsi e poi l'esplosione”. “Non ho potuto vedere dove sono caduti gli aerei”

Sono le 16.30 e dal luogo dell'impatto, all'incirca fuori dalle mura di Ascoli, si alza una nube di fumo nera. “Si sentono le sirene di ambulanze e vigili del fuoco". I testimoni raccontano di avere visto i due velivoli toccarsi in volo, uno dei due ha preso immediatamente fuoco ed entrambi sono precipitati al suolo. I due aerei sarebbero due Tornado dell'Aeronautica Militare che stavano svolgendo attività addestrativa.
Ma questo è solo l’ultimo degli incidenti aerei che vede coinvolti velivoli militari in addestramento. L’ultimo risale solamente a due mesi fa.

9 giugno 2014: in Spagna precipita un caccia Eurofighter vicino alla base militare di Siviglia
Il caccia Eurofighter è precipitato mentre si apprestava ad atterrare alla base militare di Moron de la Frontera, vicino Siviglia. L'aereo stava svolgendo un volo di addestramentoed era da poco decollato. Il pilota non riesce ad uscire dall’abitacolo e muore nello schianto al suolo.
Ma questo è il terzo incidente di un caccia del modello “Eurofighter” negli ultimi anni avvenuto in Spagna, di cui due avvenuti proprio sulla base di Moron

Nel 2010 era caduto un esemplare saudita in addestramento, sempre a Moron, ed anche in quel caso era morto il pilota.

23 novembre 2009 Un C130 dell’Aeronautica Militare precipita a Pisa. Cinque le vittime. "L'aereo è decollato alle 14.10 e subito dopo c'è stato il crash" spiega l'ufficio stampa dell'aeronautica militare. L'incidente è avvenuto in località Le Rene, vicino a Coltano. L'aereo è caduto in parte sulla linea ferroviaria Pisa-Collesalvetti-Cecina, una tratta secondaria della linea tirrenica. I resti dell'aereo si spargeranno in un raggio di circa 150 metri.  
Il velivolo sarebbe precipitato da un'altezza che i responsabili dell'Aeronautica militare ipotizzano possa essere stata di 100-150 metri e dopo il primo decollo. Il generale Stefano Fort, comandante della 46esima Brigata Aerea ha spiegato che, a differenza di quanto ipotizzato in un primo momento, l'incidente non è avvenuto durante una manovra «touch and go». Dopo essersi alzato in volo l'aereo ha virato verso sinistra poi si è inclinato sulla destra ed è precipitato. Fort che l'aereo era «ineccepibile dal punto di vista manutentivo e perfetto in tutti i suoi componenti».
1 luglio 2008: Volo Marina Militare Italiana (AB212) a Grottaglie

20 agosto 1999: Volo Aeronautica Militare Italiana (Tornado IDS) a Porto Empedocle

27 gennaio 1994: Volo Aeronautica a Monte Molinatico

18 novembre 1993: Volo Aeronautica Militare Italiana (MM7069) a Garessio

14 settembre 1993: Volo Aeronautica Militare Italiana (MM61953) Aeroporto di Venezia-Tessera

8 gennaio 1992: Volo Aeronautica Militare Italiana (MM62116) a Monte Iavello - Montemurlo

22 agosto 1991: Volo Aeronautica Militare Italiana a Minturno

Questi invece gli incidenti in cui i velivoli militari  hanno causato la morte di civili.

3 febbraio 1998: Strage del Cermis, un disastro aereo avvenuto a Cavalese , nel quale un aereo militare Grumman EA-6B Prowler statunitense tranciò il cavo della funivia del Cermis, in Val di Fiemme, causando la morte di 20 persone

6 dicembre 1990: Strage dell'Istituto Salvemini a Casalecchio di Reno. Un aereo militare Aermacchi MB-326 cadde su un istituto tecnico causando la morte di dodici studenti e il ferimento di altre 88 persone. Il pilota ed unico membro dell'equipaggio, il tenente Bruno Viviani di 24 anni, dopo essersi reso conto che l'aereo si era reso ingovernabile, lo abbandonò lanciandosi con il seggiolino eiettabile per poi posarsi con il paracadute sulle colline di Ceretolo. Lui riportò solo alcune fratture. Nel frattempo, il velivolo ormai con nessuno a bordo, andò a schiantarsi contro la succursale dell'Istituto TecnicoSalvemini prendendo fuoco.

28 agosto 1988: l'incidente di Ramstein è l'incidente aereo che ha coinvolto le Frecce Tricolori durante un'esibizione acrobatica il 28 agosto 1988. Si stava svolgendo l'Airshow Flugtag '88 nella base NATO di Ramstein in Germania. Morirono 67 persone e oltre 300 rimasero ferite.

3 marzo 1977: incidente del Monte Serra. E’ l'incidente aereo che ha visto coinvolto un C-130H Hercules della allora 46ª Aerobrigata (oggi 46ª Brigata aerea) dell'Aeronautica Militare italiana, con a bordo 38 allievi dell'Accademia Navale di Livorno.  Giovedì 3 marzo 1977, alle ore 15.05, decollò dall'aeroporto di Pisa-San Giusto. Il velivolo trasportava 38 allievi della prima classe dei corsi normali dell'Accademia Navale di Livorno, a bordo per una attività di ambientamento al volo, un ufficiale accompagnatore e 5 membri d'equipaggio. Dopo circa 5 minuti dal decollo, alle 15.10, il grosso aereo impattò sulle pendici del Monte Serra, nel territorio di Calci, dopo aver effettuato, per motivi non accertati, una virata a sinistra che lo portava ad imboccare la vallata del Serra, rivelatasi fatale in condizioni di volo a bassa quota e scarsa visibilità, quali erano quelle del momento.

© Riproduzione Riservata

Commenti