«Vieni via con me», la campagna ACI sulla ripartenza dell'Italia, premiata dalla Fia
ACI
«Vieni via con me», la campagna ACI sulla ripartenza dell'Italia, premiata dalla Fia
Cronaca

«Vieni via con me», la campagna ACI sulla ripartenza dell'Italia, premiata dalla Fia

L'ente pubblico tricolore si è aggiudicato l'Excellence in Advertising Award 2021 della Federazione Internazionale dell'Automobile, grazie a un progetto evocativo dedicato alla mobilità, la leva che unisce passato, presente e futuro per supportare il rilancio economico e sociale del nostro paese

"Uno dei pochi spot piacevoli durante la pandemia, contrariamente agli altri che ci hanno ammorbato con mascherine, sorrisi finti e frasi fatte. Finalmente un po' di bellezza e storia che ci possano ridare un po' di orgoglio per far ripartire questo Paese". Recita così uno dei tanti entusiasti commenti (a fronte di uno solo negativo, fatto raro per le odierne dinamiche del web) alla clip pubblicata su YouTube di "Vieni via con me", campagna di progresso sociale lanciata nel post lockdown e dedicata alla mobilità, considerata come motore di ripresa e rilancio del nostro Paese.


Campagna comunicazione "Vieni via con me" - Ferrari RomaACI


A realizzarla è stata l'Automobile Club d'Italia, con il Patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, grazie all'idea di Ludovico Fois, responsabile comunicazione e consigliere per le relazioni esterne e istituzionali di ACI, che ha guidato il team verso un progetto vincente. Non solo perché si è assicurata l'apprezzamento del pubblico, ma anche per essersi aggiudicata l'Excellence in Advertising Award FIA 2021, prestigioso riconoscimento che la Federazione Internazionale dell'Automobile assegna, ogni anno, alla più bella campagna di sensibilizzazione su mobilità e sicurezza stradale.

Con l'obiettivo di veicolare un messaggio di ripartenza al paese, puntando sulla mobilità per rilanciare l'economia e la società, la campagna parte dalle macchine e dalle gare automobilistiche di inizio secolo (come la Targa Florio), con una corsa a tappe lungo il Novecento che passa dalla Vespa alla Fiat 500, fino alla monoposto del cavallino rampante e alla recente Ferrari Roma, accompagnata dal riarrangiamento di Plaisir d'Amour firmato da Ferdinando Arnò, colonna sonora che ha ottenuto consensi unanimi.

"In 45 secondi, con un linguaggio poetico ed evocativo, abbiamo voluto rendere omaggio alla mobilità italiana, che da più di 100 anni ci permette di vivere al meglio quotidianità, famiglia, lavoro e tempo libero, realizzando progetti, aspirazioni, sogni", ha dichiarato Ludovico Fois, ideatore della campagna. "Rimettere in moto la vita e l'economia di decine di milioni di italiani, significa ritrovare coraggio ed entusiasmo, sapendo che, oltre a costruire un grande passato, la mobilità ci aiuterà a costruire anche un grande futuro", ha continuato Fois, prima di ringraziare grandi protagonisti di settore che hanno contraddistinto la storia italiano, come Ferrari, Webuild, Lamborghini e Piaggio, per il contributo alla realizzazione dello spot.

È la seconda volta che la Federazione Internazionale dell'Automobile presieduta da Jean Todt - 246 Automobile Club di 145 nazioni, in rappresentanza di più di 80 milioni di automobilisti associati - premia una campagna di comunicazione ACI dopo il riconoscimento ottenuto nel 2018. A battezzare la prima volta sono stati i tre video della campagna istituzionale dell'anno precedente votato alle nuove forme di mobilità, alla sicurezza stradale e alla promozione dei valori dello sport automobilistico.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti